Paolo Bonaiuto è il candidato Sindaco ufficiale della PDL

Con una delega ufficiale arrivata ieri da Siracusa, è stata ufficializzata la candidatura a Sindaco per il PDL di Paolo Bonaiuto. Sarà dunque una coalizione di 8 liste, PDL, MPA, Noi Pachinesi, Servire Pachino, Liberi per Pachino, Rinascita di Pachino, DC per le autonomie e Lista Granelli, a sostenere il candidato Paolo Bonaiuto nella realizzazione di una amministrazione che assume in questo modo, ancora di più, connotazione fortemente politica, creando di fatto le basi per un dialogo, su canali preferenziali, col governo regionale e nazionale, i cui esponenti più autorevoli, hanno preso posizione nei confronti della situazione pachinese. Ci attende di certo una campagna elettorale dura e appassionata, nella quale risponderemo ad eventuali attacchi con la forza del nostro programma e degli uomini e i partiti che si sono impegnati per realizzare una nuova fase politica a pachino. I primi due punti che verranno affrontati da questa amministrazione, dichiara Paolo Bonaiuto, saranno di certo il risanamento delle martoriate casse comunali, attraverso interventi seri e mirati alla riduzione della pressione fiscale, alla lotta serrata all'evasione fiscale e tributaria e una razionalizzazione vera delle spese comunali. Il secondo punto, non meno importante, è il rilancio economico di Pachino, che ha nella revisione del piano regolatore, lo strumento principe per rilanciare un economia alternativa e parallela alla nostra preziosissima agricoltura.
Pubblicata da: Enzo Trobia il 14-05-2009 15:31 in Eventi

Lascia il tuo commento
Sebastiano Infante - 15-05-2009 19:15:42 Sebastiano Infante
Che dovremmo dire e pensare noi pachinesi di una coalizione di otto liste civiche ed un PDL che non esiste nella realtà? Otto liste civiche rappresentano il nascondimento della politica quella appunto che ha rovinato il comune negli ultimi 15 anni , e poi vorrei anche capire dove sono i fondatori del famigerato PDL quindi (forza italia) (alleanza nazionale) il PDL tanto sbandierato è solo software si può immaginare già come sarà difficile mettersi d’accordo e portare avanti una giunta che risolva i problemi di pachino.
Caruso Marco - 15-05-2009 20:12:03 Caruso Marco
Perché bisogna andare sempre a vedere cosa fa il vicino?
Perché, invece di avviare una campagna elettorale con critiche all’avversario volte in tal modo a sminuirlo innanzi l’opinione pubblica, non si procede ad un confronto serio sui contenuti onde verificare, qui si, la capacità di sintesi di un progetto e la “fattività” del suo programma?
Pasquale Aliffi - 15-05-2009 22:38:38 Pasquale Aliffi
Sig. Infante. Io sono molto amico dei suoi figli nonostante per età mi avvicino molto alla sua. Purtroppo, nonostante mi sia sforzato, non riesco a frenare una mia risposta al suo commento. Il Sig. Antonio Di Pietro, capo del Suo partito è indubbiamente una persona di ideologie di centro destra. Quando è entrato in politica rinunciando ad una bellissima carriera di Magistrato (nessuno ha capito perchè è scappato in quattro e quattro otto) era tirato dalla giacca da entrambi gli schieramenti. Evidentemente la sinistra in quel momento gli ha offerto di più (tant'è che diventò ministro dei lavori pubblici) ed allora scelse la sinistra inventandosi il nome al suo partito chiamando Italia dei valori. Ma di quali valori si sta parlando, se poi si è andato a sedere con i componenti di rifondazione comunista i Comunisti italiani i verdi con cui ha condiviso scelte scarse di moralità che di volori avevano ben poco. Non parliamo di quello che hanno scoperto recentemente, cioè a dire delle sue case che costruiva con i soldi del partito. (Ma fino a quando non ci sarà un processo è tutto da dimostrare).
Lasciando stare quello che fa il suo capo del partito che è diventato l'unica vera opposizione al Governo Berlusconi, voglio tornare su quello che lei ha scritto sulle 8 liste civiche. A parte che in quelle 8 liste esiste anche un simbolo ufficiale di partito che è l'Mpa oltre a due altre liste vicino alla stesso partito di Gennuso. Detto questo restano 4 liste più una che porta il simbolo del Pdl. Mentre in tutte le 4 liste c'è tanta gente che si riconosce nel Pdl nella lista del Pdl ufficiale ci sono persone che prima della fusione erano tesserate o simpatizzanti di Forza Itali e persone tesserate o simpatizzanti di AN come il sottoscritto che non si sono sentite di seguire il rappresentante di AN in quella che già in partenza si presenta come una un ulteriore prova di come fare affossare ulteriormente il già disastrato Comune di Pachino che mai come oggi ha bisogno di certezze e non di sperimentazioni che fuori di Pachino sarebbero viste come innaturali ed ambigue. Questo è il mio pensiero.
Cordiali saluti - Pasquale Aliffi
Enzo Trobia - 15-05-2009 23:10:37 Enzo Trobia
Come detto, la campagna elettorale sarà dura e agguerrita, e non vogliamo fomentare sterili polemiche (per non dire inesistenti) come quella del sig. Infante (magari ci spiegherà lui a quale software si sono affidati nel legarsi alle liste civiche del sig. Preziosi, o forse quelle non fanno parte della rovina di Pachino??) Di certo esiste nella realtà e nei fatti la storia e i risultati delle amministrazioni Preziosi. La volontà di questa grande coalizioni di Uomini legati dalla buona volontà di fare bene per Pachino, affidando a Paolo Bonaiuto la responsabilità della candidatura a Sindaco, è quella di tenere i toni bassi e alto lo spirito e il valore degli obiettivi prefissati. Mi viene da pensare, considerata la presenza dell'amico Pasquale, a due progetti che fanno parte del programma della nostra coalizione per Marzamemi: due annosi problemi che affligono la nostra stupenda frazione sono certamente l'acqua e la fognatura. Per questo è stata inserita nel programma la volontà di rendere indipendente Marzamemi attraverso l'installazione di un serbatoio e la revisione della rete fognaria in tutta la frazione. Dall'altra parte si vogliono anche rilanciare le meravigliose coste di c.da granelli, chiappa, costa dell'ambra, da sempre dimenticate dalle amministrazioni che negli anni si sono succedute, che vedranno finalmente una programmazione e pianificazione a fini turistici, a cominciare dalla forte volontà di completare la rete idrica, e di realizzare spazi attrezzati, docce e servizi accessori alla balneazione. Nei prossimi giorni, sarà mia premura pubblicare su questo sito, un sunto del programma di questa coalizione guidata da Paolo Bonaiuto, sempre disponibili ad accettare revisioni e aggiornamenti validi al fine di ridare il meritato splendore alla nostra città.
Enzo Trobia
Enzo Trobia
Cerca su PachinoGlobale.net