Nuova Idea Repubblicana

Nuova Idea Repubblicana Nasce Nuova Idea Repubblicana, Un “Movimento” per i giovani che vogliono fare una politica innovativa e concreta nei contenuti, uscendo da schemi preimpostati ed adattati a principi di favoritismi ed illegalità, in cui essi non si rivedono, ma che continuano a porli in una condizione di sottomissione morale e civile, che purtroppo hanno abituato, la comunità tutta, a sterili dibattiti, portando ad un lento ma progressivo declino dei valori della società che si definisce moderna, ma che ha arretrato nei secoli reiterando crimini e malesseri ormai dimenticati nella memoria popolare, ci si pone quindi, un chiaro quesito, quale sia il nostro ruolo specifico in questo contesto sociale, che non da spazio alle idee ed al rinnovamento, piegandoci ad uno stallo economico-lavorativo che non trova soluzioni.

Ma i giovani di questo tempo, e di questa storia hanno una voce forte e chiara, un sentimento interiore di rinnovamento e di rivoluzione intesa come cambiamento e legalità, e con questo nuovo organo politico, costituito in Siracusa, intendono acclamare le proprie ragioni liberamente,
attraverso una linea mediatica e di informazione che la rete mette a disposizione, senza censure di partito, scegliendo una linea d’intervento nazionale, che non porti a ghettizzare la diffusione di un ideale riformista e controcorrente, da propositi autonomistici finalizzati e tendenziosi, che vogliono escluderci dal dialogo popolare ed italiano, la rivalutazione di un patriottismo, che non ci veda al di qua dello Stretto, ma in una composizione globale ed europeista,
pertanto ci si prefigge d’integrare tradizionali valori di libertà, uguaglianza legalità e giustizia con i valori del nostro tempo quali pari opportunità, sviluppo sostenibile e solidarietà. In un nuovo progetto politico, che recuperi i valori di una politica al servizio della comunità e non del singolo.

------------------------------

Sono stati scelti due giovani Siciliani, per gestire l’organo amministrativo dell’Associazione Politica “Nuova Idea Repubblicana” un gruppo compatto e deciso, destinato a crescere, che lotta per i diritti sociali e che vuole portare avanti progetti innovativi e concreti nei contenuti, di rilievo l’aiuto profuso da personalità politiche, che alla fine di una gloriosa carriera, si sono messi a disposizione per formare i politici del domani, ragazzi di talento che senza compromessi di partito ne idealismi, auspicano un futuro di cambiamento e che non vogliono rendere la Sicilia sul fronte Italiano ed Europeo scissa da quelle ideologie di Repubblica, compatta e unita quale l’Italia è, da Nord a Sud senza discriminazioni.

Maria Borgia già appartenente ad un gruppo politico della Provincia Ragusana e Giuseppe Natalino già Presidente dell’A.V.E.S nucleo sommozzatori emergenza e soccorso che opera nella Provincia di Siracusa

Saranno rispettivamente in carica fino alla celebrazione del primo congresso che si terrà probabilmente il 13 Dicembre 2009 a Siracusa,
www.nuovaidearepubblicana.com nuovaideapolitica.blogspot.com

Mercoledì 30 Luglio 2009

Presidente: Giuseppe Natalino Coopresidente: Maria Borgia
Pubblicata da: Giuseppe Natalino il 30-07-2009 09:34 in Comunicati

Lascia il tuo commento
Rosario Spinello - 30-07-2009 23:11:50 Rosario Spinello
Basterebbe battersi per attuare quella che abbiamo...

Dal documento:

"un gruppo compatto e deciso, destinato a crescere, che lotta per i diritti sociali e che vuole portare avanti progetti innovativi e concreti nei contenuti, di rilievo l’aiuto profuso da personalità politiche, che alla fine di una gloriosa carriera, si sono messi a disposizione per formare i politici del domani..."

Una domanda: chi sarebbero queste personalità politiche, che alla fine di una gloriosa carriera, si sono messi a disposizione...per formare i politici di domani???

Mi sono posto la domanda di sapere chi sono i maestri!!! sapere chi sono ci farà capire, grosso modo, a cosa aspirano veramente i politici di domani...e dunque un vero confronto che altrimenti è mediato da una sigla...
Un modo come un altro per aprire un dibattito...
Dunque pur rimanendo della idea che è a partire della nostra costituzione che può ancora compiersi un alto e meritevole azione politica al fine di renderla realizzata..,in molte parti non attuata...detto ciò credo tuttavia che la battaglia e sulle idee..e dunque che ognuno possa esprimere il proprio pensiero liberamente...

grazie per la risposta...che mi vorrà dare...

Cordiali saluti,Spiros
Maria Borgia - 01-08-2009 15:20:42 Maria Borgia
Salve Signor Rosario,legittima la sua domanda e le rispondo con simpatia....crede davvero sia così importante fare nomi e cognomi di chi offre volontariamente e discretamente il proprio patrimonio culturale ad alcuni giovani intraprendenti politici che desiderano crescere e studiare per dare risposte concrete alla società?crede sia realmente necessario collegare il nuovo al passato?o forse lei vuole sapere con chi stiamo detto alla popolare ...cu queca simu...di destra ?di sinistra?noi siamo con la gente caro amico ,con i lavoratori,con i volontari che si impegnano nei luoghi martoriati,nelle case di chi vuole dialogare per rinascere e lottare ancora...nella preghiera ...con chi soffre e chiede aiuto noi siamo ovunque perchè noi siamo il popolo...e questa è la nostra voce....cordiali saluti
Rosario Spinello - 01-08-2009 18:49:20 Rosario Spinello
E' importantissimo per qualsiasi progetto, che guarda al futuro, collegare gli elementi che lo compongono con il passato...Fino ad ora si è rivelata l'unica prerogativa analitica per capire il presente...E avere, senza tom tom, la rotta dove si vuole andare a parare..La sua mancata risposta alla domanda implica paura del passato che potrebbe essere smontato, evidentemente, con due battute...Ma se per sintesi post triscelosa raccogliamo l'antico detto: dotto :"sugnu appuiatu na sta cantunera rimmi cu sugnu e nun mi riri quera....chiude il cerchio quadrato della Sicilia di sempre..Ovvero terra triscelosa e misericordiosa sempre pronta ad inventare movimenti di separazione,di autonomia,di stella americana, e per finire partito per il Sud,,movimenti nuovi che compaiono e scompaiono a seconda delle esigenze di qualche palermitano...Posso dirle che per conoscenza storica dovuta alla avanzata età ....hahahahahahahah storicamente,queste manifestazioni e movimenti hanno sempre usato ed abusato e trattato il popolo alla stregua di bellicosi pupi siciliani...senza fili...

Dunque niente di nuovo sotto il Sole sicano o siculo che non è stato già sperimentato...

Saluti nuovi,Spiros
Maria Borgia - 01-08-2009 23:23:25 Maria Borgia
mi dispiace ribattere ancora sull'argomento,lei vuole per forza estremizzare su un discorso che non ha senso,con rispetto parlando credo che lei sarà andato a scuola da piccolo !le abbiamo mai chiesto chi fosse il suo maestro ? noi rispettiamo la scelta di chi vuole donare un pò del suo sapere lasciando la scena agli attori di questa nuova era che non ha nulla a che fare con la sua vecchia ideologia sicula,noi siamo il futuro europeista e nazionalista e la prego non mi parli di autonomismo .. termine coniato da chi da sempre vuole una sicilia arretrata e omertosa...ci lasci lavorare e prima di sentenziare magari provi a conoscere la vera nuova idea repubblicana..
Rosario Spinello - 02-08-2009 18:09:15 Rosario Spinello
l'unico articolo che riguarda Nuova idea repubblicana è quello pubblicato su Pachinoglobale.net...non ci sono altri documenti che illustrano la nuova idea...Se i nuovi teorici rispondono in modo altrettanto omertoso degli autonomisti..con questi discorsi infantili su chi era il mio maestro..che tra l'altro non centra nulla...perchè una è la istruzione di ognuno di noi e il maestro c'è lo affida lo Stato... non vedo alcun paragone ammissibile con maestri di cui non sono obbligato a sentire l'ennessima pacchianata in salsa siculo-sicana..Detto questo possiamo sentenziare che questi teorici del divenire repubblicano hanno paura di fare i nomi e cognomi.dei loro maestri .forse perchè un boomerang australiano si abbatterebbe sul capo e collo dei nostri repubblicani moderni.

saluti monarchici,Spiros
Santino Golino - 04-08-2009 01:50:59 Santino Golino
Incuriosito di una nuova idea politica sarei propenso a dare il mio contributo se davvero all'orizzonte avrei modo di vedere .......... anzi di capire il vero spirito e nobile dell'iniziativa.
Sono per il parere di sostenenere i giovani nelle innovazioni che sono propense a dare uno risultato produttivo alle loro aspirazioni ma da presidente di una delle associazioni di volontariato che operano nel territorio nazionale ho sempre isolato i miei impegni politici con quello che viene richiesto ai volontari che giornalmente s'impegnano a dare una mano al prossimo fecendolo in silenzio senza chiedere il colore della casacca del presidente o coordinatore per cui mi guarderei bene di chiedere proseliti ai miei confratelli appartenenti all'associazine che rappresento. Premesso tutto ciò sarebbe utile per gli utenti di questo portale di venire a conoscenza del programma e sopratutto di come si può strutturare a livello nazionale un movimento politico che davvero si ispiri a ciò che la popolazione richiede senza promettere : Lotta alla disoccupazione( Mi ricordo dell'allora Presidente Pertini che rivolgeva il pensiero a tutti i disoccupati), e alla data odierna si sentono le stesse cose, senza promettere Un futuro migliore ai giovani studenti che se vogliono progredire sono costretti ad intraprendere una carriera scolastica fuori dalla propria terra con il rischio che non fanno ritorno alla terra natia, Un futuro migliore ai cittadini utenti di comuni che non sanno nemmeno garantire la minima autonomia amministrativa se non una logica spartizione di poltrone in base ai pesi elettorali. oppure un futuro migliore agli elettori che votano per la semplice simpatia di chi durante la campagna elettorale ha cercato di conquistarlo con false promesse, ed ancora cercando di acquisire consensi promettendo posti di lavoro oppure favoritismi a discapito del prossimo.
Un vero progetto politico si protrebbe basare su ciò che davvero sono le necessità della popolazione parlando chiaro, indicendo assembleee senza averle pilotate e farsi interprete della volontà popolare, chiedere alla gente le loro necessità, capire dove sta il male, indire assemblee anche nulle piazze e sopratutto
avere la forza di distaccarsi dal passato che tanto danno a prodotto ai siciliani, figuratevi se potrebbe attecchire sul territorio nazionale.
se avrete il piacere d'invitarmi il 13 dicembre p.v. sarò a Siracusa per assistere al vostro congresso e con mia curiosità parteciperò ma per favore evitatemi i vecchi tromboni se davvero credete ad un futuro migliore per ciò che davvero sperate.
Cordialmente Santino Golino.

Giuseppe Natalino
Giuseppe Natalino
Cerca su PachinoGlobale.net