Pachino Globale - Blog Sociale di informazione partecipata - Notizie, Foto, Video - Comunità Web

Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  Commenti

Occorre una nuova disinfestazione del territorio a Pachino e zone umide


 Leggi la notizia      Aggiungi il tuo commento

Ci sono attualmente N° 1 commenti per questa news

I commenti sono di proprietà dei legittimi autori,
che ne sono anche responsabili.

 Marco Minardi ha scritto:09-07-2009 12:34:08
Ciao a tutti,
Ho saputo che quest'anno (come riporta l'articolo) non è stato preso alcun provvedimento contro le zanzare...
Questo fa parte di una politica che tende al risparmio trascurando molti particolari.
Anche a Milano (dove attualmente vivo) è stata attuata la stessa politica...
Volevo fare alcune precisazioni riguardo a questo argomento che, dal mio punto di vista, è molto interessante.
Il problema fondamentale consiste in una marcata ignoranza e nella mancanza di persona qualificate che organizzino dei piani di bonifica poco costosi e molto efficienti.
Mi spiego..
Pachino, così come l'italia intera, ha fatto del famoso motto "o 3 o 33" cioè "o tutto o nulla" una ragione di vita.
La "disinfestazione" così come viene fatta da anni a pachino o a milano o qualiunque altra parte d'italia (eccetto qualche paese della brianza) è pura scelleratezza!
Io ricordo bene la camionetta della dusty che passava per tutta la citta sparando veleno anche contro la mia finestra lasciata aperta per il caldo...ma così gli avevano ordinato di fare e così facevano...
Combattere le zanzare allo stadio adulto è la cosa più sbagliata, più distruttiva nonchè più costosa che si possa fare.
Gli argomenti sono tanti e cercherò di procedere con ordine.
Combattere la zanzara nello stadio adulto è sbagliatissimo perchè vuol dire sparare insetticida in ogni punto del paese, con conseguente sterminio di moltissimi altri insetti sensibili allo stesso veleno, come i lepidotteri, gli imenotteri, oltre che i ditteri ecc..
Inoltre sono mortali anche per alcuni mammiferi come i pipistrelli che sono i primi cacciatori delle zanzare.
Anche molte specie di piante non sono immuni agli attuali insetticidi utilizzati..
Ed in un paese che vive di agricoltura è comprensibile che questa situazione causa moltissimi problemi...
D'altro canto la zanzara è uno dei principali portatori di malatie (come ad esempio la zanzara della foto del post, portatrice del plasmodio), quindi cosa bisogna fare?
La risposta è apparentemente semplice...
La zanzara deve necessariamente deporre le uova in acqua ferma, possono anche deporre le uova in pozze asciutte, ma queste dovranno riempirsi di acqua successivamente per poter consentire alle uova di schiudersi.
Dopo la schiusa delle uova segue uno stadio larvale natante che successivamente sviluppa le ali e diventa adulto.
Da ciò che ho detto è facile dedurre che è possibile attaccare le zanzare prima che diventino adulte e capaci di pungere, con risultati più consistenti, meno spreco di denaro, meno inquinamento, e meno sterminio di organismi innocui.
Basterebbe affidarsi ad un esperto (una volta ogni 5 anni circa) che individui i siti di interesse e poi procedere con la fase d'attacco.
Ovviamente i problemi da superare sono molti, come gli interessi personali e il bigottismo nonchè la presunzione di credere di saper fare tutto e che non ci sia la necessità di affidarsi a persone compententi.
Con affetto e stima e con la speranza che un giorno le cose possano cambiare, perchè credo in quello che faccio e in quello che studio.
Marco Minardi
Segnala Abuso