Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  Commenti

In bocca al lupo Pachino!


 Leggi la notizia      Aggiungi il tuo commento

Ci sono attualmente N° 1 commenti per questa news

I commenti sono di proprietà dei legittimi autori,
che ne sono anche responsabili.

 Rosario Spinello ha scritto:30-06-2009 20:13:28
Rosario Spinellola mia foto, anno 08In bocca al pupo...

da La Sicilia di oggi: Rosolini



Pdl con due capigruppo, Salvo Latino legittimato da Vinciullo e La Via, Francesco Arangio da Cimino e Bufardeci. Mpa allo stato attuale fuori dalla Giunta dopo la revoca dell'incarico di assessore e vicesindaco al deputato Gennuso e le dimissioni di Salvatore Consales. Queste le anomalie che si registrano nello scenario politico rosolinese. «Quanto al Pdl - commenta il sindaco Nino Savarino - non voglio entrare nel merito di questioni interne al partito, auspico comunque la soluzione di queste frizioni e il raggiungimento dell'unità. Riguardo il Mpa, invece, a breve la situazione dovrebbe normalizzarsi, dobbiamo solamente definire qualche dettaglio». In effetti i nomi dei due nuovi assessori autonomisti circolano già da qualche giorno, si tratta di Silvio Di Pietro e Giovanni Frasca il cui ingresso in Giunta, non ancora ufficializzato, presumibilmente sancirà la ritrovata pace tra amministrazione Savarino e Mpa. Ma permane un fronte "caldo" ed è appunto quello del Pdl, in particolare la corrente che fa capo a Salvo Latino (il quale in occasione della votazione del bilancio è passato all'opposizione) e a Corrado Armeri, rappresentante dell'onorevole Vinciullo. «Per aiutare i cittadini a comprendere ciò che sta accadendo - afferma Armeri - bisogna promuovere un dibattito pubblico che veda la presenza di tutti coloro che il sindaco ritiene i veri responsabili del suo fallimento politico, quindi i vari "ex", l'ex primo cittadino Giovanni Giuca, l'ex vicesindaco onorevole Gennuso e il sottoscritto come ex portavoce. In ogni caso il dato politico di Rosolini, oggi, non lascia dubbi, la sindacatura di Savarino è a termine, perché difficilmente il Mpa, il Pdl e altri partiti ricandideranno l'attuale primo cittadino. Quindi si tratta di un'esperienza amministrativa già monca nella prospettiva futura e nei fatti odierni. I sindaci precedenti nei primi anni hanno dato il massimo, questo sindaco ha dato già massimo dell'incoerenza. Il suo spot elettorale parlava di cambiamento e di spirito di servizio ma i cittadini si chiedono ancora quando inizierà questo cambiamento». «Corrado Armeri, chi è costui? - replica in modo secco Nino Savarino - Non sono riuscito a capire quale ruolo abbia e a che titolo parli, dunque non ho nulla da dirgli». Dalle parole del sindaco si evince la situazione nebulosa in cui si trova anche la componente di An del Pdl in cui vi è una sorta di doppia reggenza, coesistono infatti il presidente Franco Cultrera a cui il segretario provinciale uscente di Alleanza Nazionale Meloni non ha mai revocato l'incarico, e Corrado Armeri designato dall'onorevole Vinciullo coordinatore della consulta etico-religiosa di An.
Cecilia Galizia
Segnala Abuso