Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Comunicati


Pronti a raccogliere la collaborazione delle istituzioni per far fronte alla crisi.


Ricevo dal Consorzio di Tutele IGP Pomodoro di Pachino e pubblico la seguente comunicazione:

Il Consorzio di Tutela IGP Pomodoro di Pachino desidera esprimere la propria soddisfazione nell'apprendere che l'Assessore regionale all'Agricoltura D'Antrassi ha a cuore le sorti del comparto agricolo pachinese, e soprattutto ringraziare vivamente i sindaci Bonaiuto e Taccone per l'interesse che ancora una volta hanno dimostrato verso questo settore. Ci riferiamo all'incontro avvenuto su iniziativa del deputato Vinciullo a Palermo tra l'assessore e i due sindaci per fare il punto sulla crisi dell'agricoltura siciliana, alla presenza di altri rappresentanti politici del comprensorio.

Detto questo non possiamo non esprimere stupore e sorpresa per le modalità con cui tale interessamento si sta attuando, ovvero senza il coinvolgimento della parte in causa, cioè le aziende agricole che questo Consorzio riunisce e rappresenta.

Siamo convinti che la crisi del comparto possa essere fronteggiata solo facendo scelte politiche coraggiose, non soltanto con gli sforzi dei singoli. E a questo riguardo siamo stati dispiaciuti del fatto che in occasione del Pomodoro Meeting del 18 dicembre u.s., seppur regolarmente invitato,l'Assessore Regionale abbia deciso di non intervenire.

Quanto all'ipotesi di organizzare "uffici di marketing e aste ortofrutticole" va considerato che il nostro Consorzio sta già portando avanti iniziative ben precise e documentate in questa direzione, non ultimo un progetto di commercializzazione comune del nostro pomodoro a marchio IGP, per cui è opportuno verificare a nostro avviso se ci sia la reale intenzione da parte dell'Assessore D'antrassi di ascoltare le istanze del comparto, altrimenti i segnali di disponibilità lanciati sono destinati a cadere nel vuoto, come avvenuto già da altre componenti politiche negli anni passati.

Per questo chiediamo ai nostri rappresentanti politici di fare un ulteriore sforzo di maggiore coordinamento col Consorzio di Tutela IGP Pomodoro di Pachino: abbiamo già messo in gioco progettualità e professionalità per il futuro dell'agricoltura pachinese. Esse chiedono solo di essere raccolte, ascoltate e incentivate nei tempi e nei modi opportuni. Un esempio per tutti è l'imballaggio comune che il Consorzio ha da tempo immesso sui mercati per dare un'unica confezione riconoscibile e un prezzo stabilito, sul quale peraltro sono state investite ingenti somme in promozione con una campagna pubblicitaria che interessa tutte le riviste a tiratura nazionale. Ci auguriamo vivamente che di tale iniziativa ne sappiano qualcosa i nostri politici, quando invocano "un imballaggio comune utile a fissare il prezzo giornalmente sul territorio pachinese".


Il Direttore del Consorzio di Tutela "POMODORO DI PACHINO IGP"

( Salvatore Chiaramida )
Categoria:  Comunicati Inserita il: 22-01-2011 21:55:58
Letta: 503 volte Utente: Corrado Modica
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: crisi consorzio tutela igp pomodoro pachino d'antrassi bonaiuto taccone vinciullo marketing imballaggio
Segnala Abuso