Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Comunicati


Primarie PD - Facciamo chiarezza sulle manovre di un avventuriero


PACHINO - L'obbligo di trasparenza verso i tesserati ed i simpatizzanti del Circolo di Pachino del Partito Democratico – obbliga la sua dirigenza ad intervenire in risposta a polemiche che vengono sollevate da persone estranee al partito stesso e da un unico tesserato evidentemente condizionato da tutta la rancorosa frustrazione che tale condizione può comportare. Sebbene non ci sia alcuna intenzione o voglia di fomentare le polemiche e, tanto meno, dare risonanza a chi punta proprio su queste per darsi visibilità, occorre rispondere a tutto ciò che di falso ed inesatto viene diffuso.

La Convenzione del Partito Democratico, prevista per domenica 17 novembre, finalizzata a presentare e votare le mozioni dei candidati alle primarie per la segreteria nazionale, è stata sospesa per gravi e soprattutto VERE INADEMPIENZE e non PRESUNTE! Il circolo ha inviato una dettagliata comunicazione agli organismi provinciali di controllo del partito denunciando la assoluta irregolarità nell'attribuire ad una persona estranea al partito stesso la delega a rappresentare la mozione Renzi nonostante l'esistenza, all'interno del Circolo di Pachino, di un regolare comitato e di un congruo numero di tesserati pro-Renzi. Per quale motivo al mondo il delegato provinciale (Armaro) affida la delega a persona estranea al partito che, a sua volta indica al delegato provinciale di attribuirla all'unico tesserato del circolo locale disposto a fargli da sponda? Tutto ciò scavalcando ed estromettendo l'unico comitato pro-Renzi regolarmente costituito ed i numerosi tesserati che vi hanno aderito. “Le deleghe (si sostiene) le assegnano i delegati provinciali”. E con quali criteri? In base a simpatia personale? Sulla base di “referenze”? E da parte di chi? Se non viene dato alcun peso alla regolare costituzione di un comitato costituito da numerosi tesserati del partito, quali sono i “requisiti” in base ai quali tale delega viene attribuita? E perchè un delegato provinciale deve raccogliere “indicazioni” e “suggerimenti” da parte di un non militante? Queste sono le domande che il Circolo ha posto agli organismi provinciali e che pone ai cittadini di Pachino simpatizzanti del Partito Democratico. Perché non è tollerabile la spudoratezza di chi agisce in questo modo e, per di più, muove accuse di assenza di democrazia al Circolo di Pachino!

Ma non è tutto. L'avventuriero che si è reso protagonista di questa manovra, oltre ad espropriare i tesserati pro-Renzi del loro diritto a rappresentare, in sede provinciale, il loro candidato, adesso ritiene di espropriare anche tutti i militanti del PD ed i cittadini che, in occasione delle primarie del prossimo 8 Dicembre, vorranno liberamente votare Renzi, attribuendosi "motu proprio" il diritto ad esserne unico rappresentante e rivendicando, fin d'ora, il merito di una probabilissima vittoria.
Il Circolo del Partito Democratico di Pachino denuncia, con forza, la gravità di queste manovre, tese esclusivamente a consentire a noti elementi della politica locale, che hanno attraversato tutti gli schieramenti e le stagioni politiche, di accaparrarsi simboli vincenti e ricostruirsi verginità politiche perse da moltissimo tempo, con l'aiuto di compiacenti dirigenti provinciali (veri e propri "Signori delle Tessere") e di spregiudicati galoppini locali. I coordinatori del comitato “Adesso Pachino” unico e legittimo comitato pro-renzi a Pachino, denunciano e segnalano la nascita di un falso comitato dal nome “Cambiaverso, Pachino per Renzi” Si tratta infatti di una vera e propria truffa in quanto è un comitato non autorizzato.
Il Circolo del Partito Democratico di Pachino, vuole rassicurare tutti i simpatizzanti che vorranno partecipare alle Primarie del prossimo 8 Dicembre, che farà ogni sforzo per assicurare la regolarità dell'evento ed il diritto di ogni cittadino ad esprimere liberamente il proprio voto al candidato di sua preferenza, avendo la certezza di votare per il prossimo Segretario Nazionale del Partito Democratico …..... e non chi, a livello locale, si arroga il diritto di esserne l'indiscutibile, unico rappresentante.

Il Partito Democratico di Pachino
Categoria:  Comunicati Inserita il: 19-11-2013 20:13:40
Letta: 594 volte Utente: Corrado Modica
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: pd partito democratico adesso pachino cambiaverso primarie comitato renzi renziani tessere voto
Segnala Abuso