Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Comunicati


Pasquale Aliffi: Quello che avrei voluto dire sul borgo marinaro!


MARZAMEMI - Il 27 maggio le telecamere di RAI 1 della trasmissione “La vita in diretta” hanno dato lustro a Marzamemi con ben 5 collegamenti però di pochi minuti ciascuno. Le cose da dire erano tante ma il tempo brevissimo e pertanto quello che avrei voluto dire sulla storia del Borgo Marinaro mi è rimasto in gola tanto da decidere di riassumerle in queste righe affinché possa essere letto da gente interessata alle nostre radici ed alla nostra storia.

Nel passato il borgo marinaro di Marzamemi nasceva attorno al porticciolo della balata ed alle sue attività da pesca. Nel tempo è stata costruita la Tonnara che risale alla dominazione degli arabi. Tant’è che il nome Marzamemi proviene proprio dall’arabo Marsà al-hamàm (che vuol dire Baia delle Tortore).

Verso il 1630 la tonnara, divenuta in seguito la più importante “Tonnara di ritorno” della Sicilia, fu acquistata dall’allora Principe di Villadorata ed attualmente è ancora proprietà dei suoi eredi.
Nel 1752 i Principi costruirono il palazzo, la chiesa e le casette dei pescatori. Nel tempo i Villadorata chiamarono dalla provincia abili pescatori dalla vicina Avola e Calafatari Mastri d’ascia da Siracusa (gli Aliffi, miei Avi) che costruirono gli “scieri” i grossi barconi neri della Tonnara che servivano per le mattanze dei tonni.

In seguito agli inizi del 1900 fu costruito uno stabilimento per la lavorazione del tonno (salato e sott’olio) . Con la nostra associazione stiamo lavorando affinchè tutti questi che sono i simboli della nostra storia e della nostra tradizione (gli scieri, gli attrezzi di tonnara, attrezzi della pesca e gli attrezzi dei calafatari mastri d’ascia) possano essere racchiusi in un unico Museo del Mare nell’attuali concessioni demaniali che sono tutt’ora dei calafatari mastri d’ascia e pescatori di Marzamemi dove quelle strutture in muratura, debitamente abbellite e modificate possano diventare Museo.

Oltre il porticciolo della Balata famoso per il suo paesaggio che tanti pittori hanno voluto dipingere nelle loro tele, Marzamemi è provvisto di un secondo porticciolo detto Porto Fossa, oggi rifugio di imbarcazioni da diporto. In passato dal quel porto partivano bastimenti che trasportavano grosse quantità di “vino di Pachino” verso i diversi porti dell’Italia (soprattutto Genova e da li in Francia per tagliare i loro vini leggeri). Recentemente fino al 1985 il vino veniva spedito tramite treni merci che andavano verso il Nord. Dopo quell’anno la stazione ferroviaria di Marzamemi fu chiusa definitivamente al traffico merci e passeggeri.

Una delle attività economiche locali da sempre in relazione con la Tonnara è la lavorazione artigianale dei prodotti Ittici come la Bottarga di Tonno, la ventresca, la buzzonaglia o la soppressata etc. Per la bontà di tali prodotti le attuali aziende produttrici del luogo hanno contribuito a far conoscere il Borgo Marinaro fin oltre lo stretto di Messina. Inoltre, proprio per rafforzare il connubio fra Marzamemi con il Tonno, ogni anno ad agosto viene organizzata la Sagra “Ra Tunnina”.

Inoltre da un ventennio a questa parte Marzamemi, per la sua semplicità dei luoghi e per il suo paesaggio della balata rimasto intatto nel tempo (fino ad un mese fa!) è stata scoperta dalle grandi masse turistiche, tanto che ultimamente è stata lanciata l’idea da più parti (anche dal sottoscritto) di produrre le pratiche per l’iscrizione di Marzamemi nei siti Mondiali dell’Unesco come già ne fanno parte Vendicari e la Città di Noto, a cui un quarto di territorio di Marzamemi appartiene .

Questo avrei detto nell’intervista strozzatami dalla regola dei tempi televisivi, mentre Mara Venier scherzava con i suoi ospiti in studio. La cosa più importante è quello che quegli ospiti hanno detto subito dopo l’ultimo collegamento con Marzamemi dopo i saluti finali. “Che posto meraviglioso”!! Hanno detto in studio “sicuramente da visitare”!! E noi vi aspetteremo!!!

Cav. Pasquale ALIFFI – Presidente dell’Associazione Promozionale Sud Orientale Sicula
Categoria:  Comunicati Inserita il: 30-05-2011 22:35:20
Letta: 829 volte Utente: Corrado Modica
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: marzamemi borgo marinaro vita in diretta porticciolo balata tonnara villadorata pescatori calatafari aliffi mastri
Segnala Abuso