Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Comunicati


Pantani della Sicilia Sud Orientale: Il consorzio avvia una cordata per contrastare il decreto regionale.


PACHINO - “Il nostro consorzio di tutela ha ritenuto necessario promuovere e coordinare urgentemente una azione legale comune tra i vari soggetti interessati, per impugnare il decreto del 27 luglio 2011 che istituisce la riserva naturale “Pantani della Sicilia Sud Orientale”

Con queste parole il Presidente Sebastiano Fortunato ha deciso ieri di farsi capofila di una cordata per contrastare il decreto regionale che potrebbe significare il disastro dell’economia agricola pachinese.

Quindi il tanto temuto provvedimento, che avrebbe come effetto immediato lo smantellamento di tutte le realtà agricole pachinesi operanti nei paraggi dei pantani, alla fine è giunto al suo ultimo atto esecutivo. Convocata d’urgenza una assemblea il 10 di Agosto scorso, alla quale hanno preso parte 16 persone in rappresentanza dei produttori e dei cacciatori, alla presenza dell’avv.Giuseppe Gambuzza per il Consorzio di Tutela e avv. Sebastiano Mallia per le Associazioni dei cacciatori si è deciso di incontrare il Sindaco di Pachino per concordare l’iter giuridico comune. L’assemblea ha ritenuto necessario che anche l’amministrazione comunale si attivi a difesa del territorio e delle realtà produttive locali impugnando il decreto e provvedendo alla nomina di un proprio legale, ed ha deliberato di creare un comitato tecnico per seguire tutta la questione inerente il decreto di istituzione della riserva e le attività di contrasto e di lotta da intraprendere in difesa del territorio e dei cittadini del quale sono stati invitati a far parte i presidenti delle Associazioni.

L’iniziativa si è conclusa con la formalizzazione di un documento comune nel quale “si invita il Sindaco di Pachino a volere partecipare alle attività di lotta e contrasto avverso il D.D.G. 577 del 27 luglio 2011 del Dirigente Generale dell’A.R.T.A. di Palermo avente ad oggetto la Istituzione della Riserva Naturale “Pantani della Siiclia Sud Orientale, mediante la impugnazione del detto decreto e la partecipazione, in uno al legale che provvederà a nominare, al Comitato Tecnico istituito”.

Si apre così un ulteriore momento di confronto che vede il nostro Consorzio opporsi a scelte politiche regionali, nazionali e comunitarie decisamente poco sensibili alle sorti dell’economia agricola legata alla produzione del nostro pomodoro di qualità. Sono tempi davvero difficili per l’agricoltura siciliana, che, nel contesto della crisi economica internazionale, potrebbe avere sviluppi imprevedibili. Per questo, ancora una volta, gli operatori agricoli sono chiamati a stringersi attorno ad associazioni di categoria credibili ed autorevoli, pena l’oblio generale dello sviluppo del nostro territorio.

INTERVISTA TELEFONICA ALL'ON. PIPPO GENNUSO

L’on. Pippo Gennuso ha usato toni drastici contro quello che lui definisce “un progetto selvaggio della politica, calato dall’alto all’insaputa del nostro territorio”. Secondo Gennuso il decreto è sostanzialmente inapplicabile, perché viziato nella forma (pare non sia stato firmato dall’Assessore all’agricoltura) e aberrante nella sostanza, dato che produrrebbe effetti disastrosi sull’agricoltura di qualità della zona sud.

“Ho intenzione di avviare un confronto urgente e di invitare sul posto i tecnici dell’assessorato, in modo che si rendano conto di persona di cosa stanno facendo. E’ necessario provvedere ad una riperimetrazione delle aree soggette a vincolo di Riserva, nella quale mettere in pratica un sostanziale restringimento dei territori a tutela delle tante aziende agricole del posto”.

L’on. Gennuso, che si dichiara a completa disposizione del Consorzio di tutela IGP Pomodoro di Pachino nel combattere questa battaglia, ritiene che, nel caso, si possa procedere ad una eventuale interrogazione parlamentare qualora il confronto da lui proposto non dovesse sortire gli effetti desiderati.
Categoria:  Comunicati Inserita il: 12-08-2011 14:41:26
Letta: 778 volte Utente: Corrado Modica
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: consorzio tutela igp pantani disastro economia decreto produttori agricoltura gennuso fortunato
Segnala Abuso