Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Approfondimenti


Pachino Promontorio Le torri di guardia Camillo Camilliani


LE TORRI DI GUARDIA

http://xoomer.virgilio.it/spinello/.../


La Sicilia sotto il costante pericolo derivante dagli assalti dei pirati saraceni, si organizzo al fine di avere una struttura di controllo delle coste.

Carlo V, incarico’ l’Ingegnere fiorentino Camillo Camilliani di studiare un sistema concluso di avvistamento e controllo delle coste.

Il sistema era costituito da Torri e castelli esistenti lungo la costa siciliana.
La relazione comprende tutte le coste siciliane..Io per estrazione ne ho copiato una parte in questo sito dedicato...Ho iniziato anche un altro sito che riguarda tutta la Sicilia..ma ovviamente senza descrizione..e riportando solo i luoghi...

Buona lettura...Spiros


http://xoomer.virgilio.it/spinello/...

Dalle timpe della Murra a Castellazzo c’è miglio uno, et un terzo. A quella parte non si deve restare di fare una torre si’ per guardare il porto della Marza, come le pericolose cale e grotte, che vi sono all’intorno. Oltre che quello egli è un sito molto importante per haver la superficie sua assai elevata dalla parte di mare, tanto che al ridosso d’esso,si potria abbordare una nave senza essere vista da niuna parte. Di maniera che tale parte si deve assicurare acciochè gli inimici vascelli non habbiano à servirsene pingannare gli alti, che per il frafico del egno tuttavia vanno discorrendo quelle marine.

http://xoomer.virgilio.it/spinello/...

Dal Castellazzo alle Formiche, ci sono miglia sei. Quella punta delle Formiche come nel disegno si vede è una camera fatta dalla natura per ricettare ogni forte di malfaltori et ci sono tanti appartamenti, e comodità,che si può credere, che’l più del tempo essi si trattenghino in questo luogo. E perciò egli è di bisogno formarsi una torre, che sia molto forte, e secura accompagnata di buone guardie, e de’ buoni pezzi, perche per essere lontana da luoghi habitati è fuori di speranza d’esssere soccorsa, ef aiutata,bisogna che sia tanto bene munita, ch’ella da se stessa con l’aiuto, che terrà di dentro, possa difendersi, e con l’artiglieria offendere, et arrivare insin’alle concerie, che detto luogo ci sono similmente cale di non minore importanza di quelle delle formiche. E per questo bisognerà trattare di farla tale, ch’almeno un paro di mezi sagri ci si possano adattamente maneggiare, et ancora qualche smeriglio, perchè questa parte si possa assomigliare al passerino, e co’l med.mo pericolo del montare i vascelli, che dall’una, e dall’altra parte si vanno trasferendo. E quando alla guardia,questo arriva, et equala tutte l’altre alla bontà, ch’attorno il Capo Passero si faranno, e nel disegno si demostra la sua forma

http://xoomer.virgilio.it/spinello/...

Dalla Punta delle Formiche all’Isola delle Correnti ci sono miglia due.. Quest’isola sarà di circuito circa canne 300 e la sopra similmente bisogna farci un’altra torre non meno forte di fabbrica, che sicura di guardia, percioche dalla parte di mare ci si potrian abordare dieci galere senza essere viste dalla parte di terra da nessuna banda. E percio’ bisogna farla di mana che quando fosse combattuta , ella possa defendersi senza sperarare aiuto da parte di terra. Egli è però da considerare, che’l Corsale non si metterà à certi pericoli, dove riconosca riuscire con perdita certa, e guadagno dubio.. Perciò detta torre s’hà da fare di maniera, che si veda sicura conforme al disegno, che si dimostra,

http://xoomer.virgilio.it/spinello/...

Dall’Isola delle correnti alla Guardia del Turco ci sono miglia cinque e mezzo. Quivi sarà bisogno di farci una torre per la rispondenza dee segnali con l’isola delle Correnti, e con il Passerino, et non importerà, che sia tanto machina come l’altre, percioche non ci sono cale, ne luoghi, ch’ella habbia à defendersi, e gbasterà solo per difesa di se stessa, accomodarla di maniera che ci si possa maneggiare un paro di smerigli, che cosi i guardiani potranno sicuramente far le debite guardie, e gli ordenati segnali di rispondenza

http://xoomer.virgilio.it/spinello/...

Dalla Guardia del Turco al luogo, dove si deve fare la forza del Passerino ci sono miglia due, e due terzi. E già un’altra volta s’è trattato, e risoluto farcsi la detta forza, la quale cosi serva per difesa dell’isola , e delli due porti, quando per i segnali della rispondenza. E percio non occorre trattar qui da farsi altra torre, pichè invece della torre s’hà à fare la forza, o castello sopradetto

http://xoomer.virgilio.it/spinello/...

Dalla Guardia del Turco a luogo, dove si deve fre la forza del Passerino ci sono miglia 2 e due terzi. E già un’altra volta si è trattato ,e risolto frsi la detta forza la quale serva per difesa dell’isola,e delli due porti,quando per i segnali di rispondenza.E percio’ non occorre trattar qui farsi altra torre,poichè invece della torre s’ha’ à fare la Forza ,o Castello sopradetto. Dal Termine,dovi di deve fare la detta Forza sopra il Passerino alla Torre del Capo Passero,ci sono miglia due. Questa è una torre non molto forte e ,ne molto grande sicome si vede nel disegno. E questa torre quando saranno fatte altre statuite,non servirà a cosa alcuna,perciochè non scupre cale do sorte alcuna,eccetto che i guardiani,che vanno a riconoscere il Passerino,portando gli avvisi per poter poi la Torre fare segnali per avisar tutta la parte di verso Tramontana,e la parte di Ponente.

http://xoomer.virgilio.it/spinello/...

“Dalla torre di Capopassero alle Perrere ci sono miglia 4 e tre quarti. In questa parte è la maggiore importanza di farci una Torre, c’hà nessun’altra quivi vicina, perche, perche ella sarà nel mezzo trà il detto Capo, e la torre di Vendicari. E sebene qui vicino ci sia la cala di farina tanto grande, e pericolosa, nientedimeno molto più importa il guardar il porto di Marsamemmi, e l’Isole insieme con l’altra parte del Boimarino, che la cala sopradetta di Farina, percioche di là saria molto difficile l’haver rispondenza. Egli è però ben vero, ch’essendo tanto vicina alle Perrere, non potria di giorno nè entrare, ne uscire vascello, che la detta torre non lo scuoprea. Di maniera che in ogni modo egli è necessario stabilire in questo luogo la detta torre, perciche la detta cala è tanto vicina come s’è detto, che quando per caso un vascello fusse perseguitato dà Corsali con facilità si puo’ retirare al detto porto, e la detta torre defenderlo.Dico dunque che facendo tanto buon’effetto nella difesa del sito e, nell’haver buona, e sicura rispondenza de’ segnali col’I capo sud.o et con la torre di Vendicari si debba stabilire la detta Torre alle suddette perrere.”

http://xoomer.virgilio.it/spinello/...

“Dalle suddette Perrere alla torre di Vendicari ci sono miglia cinque e un terzo.

Questa torre bià sta in ispezione, et non ci mancava altro, che farsi l’astraco, et alzare i parapetti insino alla destinata proportione, e complita che sarà haverà un’amplissima piazza, dove che si potrà adattare di sop.a qualsivoglia pezzo di artiglieria, perchè ella è molto forte e gagliarda con buone spalle, e forti dammusi.Però al momento non ci è guardia, e come s’è detto finita, che sarà havrà rispondenza con la torre di stampace, e con la torre delle Perrere. E quanto al buon effetto, che fà detta Torre a quel luogo per rispetto del caricatore, e commertio è chiarissimo di non potersi migliorare nel libro delle Torri fatte se ne fà la sua demostrazione”.

Dalla relazione del Camillo Camilliani, Ingegnere...
Categoria:  Approfondimenti Inserita il: 01-08-2009 22:21:15
Letta: 969 volte Utente: Rosario Spinello
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: sicilia pachino siracusa portopalo ispica noto torri torri di guardia controllo coste camillo camilliani
Segnala Abuso