Pachino Globale - Blog Sociale di informazione partecipata - Notizie, Foto, Video - Comunità Web

Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Comunicati


Pachino per Civati


Cari/e Compagni/e,

l’ambiguità politica che prende il nome di “larghe intese” si presenta come parossistica. Il PD ed il PDL in verità sono già nella stessa maggioranza da quasi due anni, dalla nascita del governo tecnico di Monti. Il compromesso, siglato prima con la candidatura di Marini al Quirinale, poi col tradimento dei 101 (che ha impallinato il PD sul voto a Prodi) ed infine con la riaffermazione del Presidente Giorgio Napolitano, ha di fatto ripristinato la gestione tecnocrate del precedente governo spezzando l’ormai fievole rapporto con i tesserati e l’elettorato del centrosinistra che ai gazebi delle primarie natalizie aveva consegnato ai nostri dirigenti la speranza di un’Italia diversa. Vero è che il nuovo Parlamento, così come designato dal voto di febbraio, non presentava a quella data alcuna maggioranza che consentisse alla nostra coalizione di governare il paese, ma non è altrettanto vero che non ci sarebbero state altre alternative all’attuale inciucio che vede sedere i nostri delegati accanto ai seguaci del pregiudicato Berlusconi, rovesciando di fatto il senso di vent’anni di dura opposizione al centrodestra. La necessità di una stabilità politica, in un momento storico di crisi non solo economica ma sociale e valoriale, ci costringe temporaneamente ad ingoiare l’amara e ambigua situazione e ci pone innanzitutto dinanzi ad una questione identitaria.

.........
........................


Vitaliano Dilorenzo
Categoria:  Comunicati Inserita il: 04-10-2013 19:25:26
Letta: 724 volte Utente: Corrado Modica
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: pd pdl larghe intese partito pippo civati vitaliano dilorenzo
Segnala Abuso