Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Comunicati


Pace Politica e Cambiamento


Sappiamo tutti in che condizione pietosa si trova oggi Pachino e qual è il forte disavanzo nel suo bilancio comunale.
E’ da diverso tempo che Pachino viene presa ad esempio all’esterno quando si parla non di cose belle ma di guinness dei primati negativi della politica, per non parlare dei tanti disservizi esistenti che sono una normale conseguenza dello scarso valore prodotto dalla politica stessa. (52 assessori nominati dalla precedente Amministrazione; 5 assessori che si dimettono contemporaneamente nell’ultima amministrazione; Sindaci che vengono cadenzialmente sfiduciati dal consiglio comunale; Cittadini che sono a loro volta sfiduciati dallo spettacolo offerto dalla politica e che probabilmente non andranno nemmeno a votare; Sindaci che vengono “accompagnati” fuori dall’aula del Consiglio Comunale tramite i vigili urbani perché “disturbavano i lavori del consiglio”).
BASTA!!!! La gente ha bisogno di CAMBIAMENTO. Io non parlo di cambiamento di facce, poiché qualora venissero fuori facce nuove spererei sempre in qualcuno esperto e competente per guidarli o consigliarli. Ognuno è libero di ripresentarsi alle elezioni se è convinto di poter fare il bene del Paese. Io parlo di cambiamento dei comportamenti. Non più invidie e gelosie; non più liti di cortile che allontanano dalla politica i giovani che potrebbero fare il bene della politica e del Paese. Pachino ha bisogno di una lunga quiete e soprattutto di programmi la cui verifica venga effettuata di continuo per provare ad uscire da questa tremenda crisi.
Tanti sono i nomi che sono stati fatti nei giornali come probabili candidati a Sindaco. Pur non volendo togliere merito a nessuno di loro, dico che quel cambiamento di cui parlavo prima comporta anche e soprattutto un cambiamento di metodo. Prima, all’interno dei partiti e poi all’interno di una coalizione, bisognerebbe parlare di programmi. Poi, all’interno di una coalizione, una volta contribuito tutti assieme alla stesura di un programma unitario, si potrebbe parlare di futuro Sindaco, nella speranza che questa volta si scelga quello giusto tra le personalità che offre il paese o per meglio dire tra le personalità che si sono proposte a farlo.
Per quanto mi riguarda, in qualità di portavoce del Comitato pro Marzamemi e Presidente di Autonomia Pachinese, mi sono ritrovato spesso nel passato a leggere decaloghi e suggerimenti davanti a futuri Sindaci e deputati regionali vari che, pur riconoscendo sul momento in tali iniziative buone opportunità di sviluppo, distratti in seguito da vicende politiche e girotondi assessoriali vari, sono stati sempre sordi a tali argomenti suggeriti da un cittadino libero dai partiti politici. Per evitare ciò, da idealista del centro destra quale io mi sono sempre dichiarato, pur non aspirando ad alcuna carica amministrativa ma volendo continuare a lavorare per il bene della comunità, ho colto l’occasione di entrare in un partito che rappresenta diverse entità della mia parte politica chiamata Popolo Della Libertà, affinché le argomentazioni che negli anni ho suggerito possa portarle avanti un grosso partito ed in seguito una grossa coalizione di partiti.
Questa casa comune voluta da Berlusconi e Fini per tutti i componenti del Centro destra che accomuna gente che dal 1994 cammina nella stessa direzione e con gli stessi ideali e valori, oggi, mentre vede il simpaticissimo partito di Raffaele Lombardo essere alleato indipendente di tale casa, vede, invece, soltanto il partito di Casini, al di là dello stretto, fare la parte del figliol prodigo che è voluto andare fuori dalla casa paterna per questione di egemonia familiare. Ma i valori e gli ideali nostri sono gli stessi degli amici centristi che prima o poi, proprio come fece il figliol prodigo del vangelo, tornerà ad essere un componente di quella casa che risponde al nome di Popolo delle libertà che sta venendo alla luce anche a Pachino, nella speranza che, poi, la puerpera resti in buona salute.

Cordiali saluti - Pasquale Aliffi
Categoria:  Comunicati Inserita il: 13-01-2009 10:27:35
Letta: 755 volte Utente: Pasquale Aliffi
Commenti: 13  Commenta questa notizia 
Chiavi: pace politica cambiamento disavanzo disservizi crisi candidati pdl
Segnala Abuso