Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Comunicati


Legambiente Pachino “Scieri e Muciare”: Conclusa la due giorni di “Puliamo il Mondo”


MARZAMEMI - Oggi si è conclusa la due giorni di “Puliamo il Mondo”, organizzata dal Circolo Legambiente Pachino “Scieri e Muciare”con la collaborazione dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Pachino. Il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo, ha visto assoluti protagonisti, gli studenti degli Istituti comprensivi “Carmelo Sgroi”, “Giovanni Verga”, ” Vitaliano Brancati”, “Silvio Pellico” e l’istituto paritario “Don Francesco Spinelli”, accompagnati da una nutrita rappresentanza dei loro insegnanti. Grazie alla navetta messa a disposizione dall’Assessore alla Pubblica Istruzione, Piero Scala, i ragazzi numerosissimi e tutti visibilmente euforici, hanno raggiunto il borgo di Marzamemi, dove li attendevano i Volontari del Circolo, per “armarli” di pettorina, cappellino e guanti. E’ stato emozionante osservare con quale impegno, gli studenti piccoli e grandi, hanno raccolto ogni genere di rifiuti solidi urbani, che in quantità impressionante facevano bella mostra di sè, negli anfratti rocciosi del piazzale Corrado Giardinella, nella scogliera prospiciente piazzetta Brancati e sulla spiaggia. Ancora di più, ci ha meravigliato lo stupore dei nostri giovani, di fronte all’impressionante quantità di bottiglie di birra, bicchieri di plastica, lattine di alluminio e mozziconi di sigarette.

A tal proposito, vogliamo ribadire, ancora una volta, la necessità di ottimizzare l’installazione di cestini portarifiuti e di cartellonistica di educazione ambientale nella frazione pachinese, ed inoltre, intendiamo reiterare la pubblica denuncia, dell’intollerabile arbitrio dell’utilizzo degli spazi pubblici, la carenza di regolamenti in materia di tutela ambientale, l’assenza di controllo e contrasto, di ogni forma di inquinamento perpetrato ai danni del nostro patrimonio naturalistico. A cosa serve insegnare ai bambini l’educazione ambientale, la corretta differenziata dei rifiuti, se poi convivono ogni giorno, con i comportamenti trasgressivi di tanti giovani che frequentano la borgata, riconducibile troppo spesso ad un disagio sociale, incardinato in una profonda crisi di Valori e di punti di riferimento, cui Istituzioni, genitori e scuole, dovrebbero prestare la massima attenzione. L’iniziativa è stata un’azione simbolica ma estremamente concreta, nella quale, i ragazzi, hanno dimostrato attenzione per i problemi connessi alla corretta gestione dei rifiuti e sensibilità per la difesa dell’ecosistema marino. Vogliamo sottolineare, inoltre, l’interesse manifestato dagli insegnanti per le tematiche ambientali, la realizzazione di progetti educativi dedicati alle scuole, e il coinvolgimento nelle prossime giornate ecologiche e ricreative, organizzate dall’Associazione.

Dal canto suo, l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Piero Scala, ha affermato che “l’iniziativa di Legambiente Pachino, dimostra ancora una volta, che ci sono cittadini che hanno una gran voglia di cambiamento, con gesti concreti e la nostra adesione all’organizzazione e alla realizzazione dell’evento, è stato un atto doveroso, per chi ha a cuore le sorti del bene comune. In effetti, occorre prendere atto, che l’offesa al nostro patrimonio naturalistico, non può essere giustificata solo con le cattive abitudini dei cittadini, ma piuttosto con la carenza di politiche di protezione ambientale, che effettivamente, ogni amministrazione locale, dovrebbe mettere tra le priorità del buon governo della propria comunità, perché salvaguardare il paesaggio, significa mantenere l’impronta del proprio passato e può rappresentare l’unica risorsa per il rilancio di uno sviluppo economico, che sia rispettoso della legalità ed eco sostenibile. La campagna di pulizia, che ha visto l’entusiastica partecipazione di circa 150 studenti degli istituiti scolastici della nostra città, comunica la voglia di conoscenza delle problematiche legate alla gestione del ciclo dei rifiuti e la consapevolezza, che oltre a ripulire, si dovrebbe imparare a non sporcare.

In conclusione, ritengo questa importante iniziativa del Circolo Scieri e Muciare, una grande occasione, per puntare, i riflettori sui problemi legati al degrado ambientale e costruire insieme, le soluzioni possibili. Invito l’Amministrazione comunale, di cui faccio parte, a porre la massima attenzione alle tematiche che stanno a cuore, a quei cittadini che alle parole fanno seguire sempre i fatti, piccoli ma estremamente concreti e disinteressati. I nostri ragazzi hanno dimostrato, in queste due giornate, un bell’esempio, perché tutti possano fare qualcosa per rendere migliore il nostro Territorio”.

Categoria:  Comunicati Inserita il: 07-10-2011 23:23:35
Letta: 596 volte Utente: Corrado Modica
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: puliamo il mondo legambiente scieri e muciare pubblica istruzione volontariato studenti educazione ambientale
Segnala Abuso