Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Comunicati



PACHINO - Questa amministrazione ha superato i limiti della decenza. Quasi giornalmente assistiamo a liti furibonde che assumono i caratteri di "vere e proprie schifezze" a danno dei pachinesi.

A soli due mesi dall’ultimo rimpasto di giunta, assistiamo all’ennesima crisi di maggioranza e alle dimissioni del vice-sindaco Poidomani. Tali fatti sono diventati così frequenti, tanto farli apparire come “normali”, quanto normali, invece, non sono.

I continui cambi di assessori susseguitisi in questi quattro anni, sono il segno tangibile che questa amministrazione si regge sui dei beceri giochi di potere. E le colpe ricadono sul sindaco Bonaiuto e sui consiglieri di maggioranza, che facendo il buono e il cattivo gioco, ne traggono giovamento, ricevendo ogni giorno regalie, incarichi, posti, favori vari, per loro stessi e per i loro amici e parenti. E quando non si ottiene più nessun beneficio, allora arrivano i mal di pancia, le fuori uscite e perché nò le dimissioni, come nel caso di Poidomani, che in questi quattro mesi è stato l’uomo bandiera di questa amministrazione, producendo zero risultati; l’atto delle dimissioni sancisce il fallimento nel suo ruolo di amministratore.

La raccolta delle firme necessaria alla mozione di sfiducia al sindaco, portata avanti da Poidomani, non è altro che un subdolo e meschino giochetto usato per prendere le distanze e svincolarsi dal fallimento di Bonaiuto e della sua maggioranza e spianare la strada alle prossime elezioni comunali.

A questi giochi noi non ci stiamo, ma coerentemente al nostro ruolo di fermi oppositori a questa amministrazione pessima e incompetente, siamo pronti, in qualsiasi momento, a votare una mozione di sfiducia al sindaco Bonaiuto.

La città, infatti, è da tempo, abbandonata a se stessa: ovunque più spazzatura, strade piene di buchi, dipendenti non pagati, servizi inesistenti, emergenza ambientale, continue indagini che buttano Pachino nell’ombra oscura dell’illegalità, eppure il sindaco Bonaiuto, nega la realtà, millantando falsi risultati che nessuno ha mai visto e recando, anzi, innumerevoli danni al nostro territorio, dal tentativo di aprire una mega discarica di materiale pericoloso a quella di privatizzare tutto, dall’acqua al cimitero, con conseguenze deleterie per tutti i pachinesi.

Ma a sentire Bonaiuto non ci sono mai problemi, per lui va sempre tutto bene!

Chiediamo le dimissioni immediate del sindaco Bonaiuto e della giunta per evitare un ulteriore anno agonizzante vissuto tra gli scontri politici, i cambi di casacca e le spartizioni e potere attuare finalmente il vero cambiamento.

29 Giugno 2012
Il Circolo del Partito Democratico di Pachino
Categoria:  Comunicati Inserita il: 29-06-2013 17:44:56
Letta: 522 volte Utente: Corrado Modica
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: amministrazione decenza liti rimpasto crisi dimissioni poidomani assessori consiglieri bonaiuto incarichi regalie
Segnala Abuso