Pachino Globale - Blog Sociale di informazione partecipata - Notizie, Foto, Video - Comunità Web

Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Comunicati


Il movimento giovani per Pachino dice la sua riguardo il "blocco" della Sicilia


PACHINO - Non possiamo far altro che prendere una posizione circa la situazione derivante dal blocco della viabilità promosso dagli autotrasportatori siciliani ed il conseguente sciopero delle categorie degli agricoltori e dei commercianti a fianco del Movimento dei forconi.
Esprimiamo la nostra solidarietà a quanti, mossi dal proprio senso di dignità e da spirito di sacrificio, hanno manifestato il proprio dissenso nei confronti di una situazione economica e politica oramai insostenibile.

Problematiche quali il caro-benzina, l'inefficienza della classe politica regionale e nazionale, la valorizzazione del proprio lavoro e dei propri prodotti, hanno innescato la mole di rabbia repressa che i cittadini siciliani coltivavano da troppo tempo.

In questi giorni si vociferava di una possibile strumentalizzazione di partiti esterni al Comitato Forza d'urto; d'altra parte, peraltro, altri organi hanno confermato infiltrazioni mafiose e/o di stampo eversivo all'interno del movimento stesso. Tante voci e spaccature all'interno del movimento; da pochi giorni i leader Ferro e Morsello hanno preso le distanze. Noi crediamo invece che sia prevalsa la disperazione di un popolo, la rabbia di tanti padri di famiglia, di chi vede svalorizzare il proprio prodotto e di chi non vede sbocchi per il proprio futuro e per il futuro dei propri figli.

Tuttavia muoviamo una critica all'organizzazione: in primis poteva essere posticipata la data di questo evento, magari aspettando di muoversi in concomitanza al blocco nazionale dei trasportatori indetto il 23 gennaio. E' chiaro che i danni arrecati all'economia siciliana sono gravissimi: molti agricoltori vedono i loro prodotti bloccati in Sicilia; i commercianti hanno perso parecchio a cause delle serrate. Dovevamo pagare il giusto prezzo di questa manifestazione ma cosi abbiamo pagato il doppio.

In secondo luogo è da criticare l'atteggiamento di una minuscola parte di manifestanti, cioè coloro i quali hanno interferito ,intimando in modo "poco ortodosso" i titolari, sulla chiusura delle attività e sulla circolazione dei cittadini. Nonostante questo non si è perso lo scopo pacifico della manifestazione,anzi abbiamo visto una piazza gremita al corteo di giorno 17,una Pachino unita di fronte a questo problema,più di 5000 persone a manifestare e far valere i propri diritti.

Ci aspettiamo tutti dunque delle risposte dal governo nazionale mercoledì.

Firmato:Nino Avarino, Tonino Midolo 23/01/2012
Categoria:  Comunicati Inserita il: 24-01-2012 19:33:05
Letta: 873 volte Utente: Corrado Modica
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: mgp blocco viabilità sciopero agricoltori commercianti forconi forza d'urto solidarietà nino avarino tonino midolo
Segnala Abuso