Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Comunicati


Il contagio della menzogna e i conti "sballati" di Bonaiuto.


PACHINO - Appaiono assurde e paradossali le dichiarazioni del consigliere Blundo e quelle dell'assessore Scala: mentono, sapendo di mentire, pur di nascondere il fallimento dell'amministrazione Bonaiuto di cui fanno parte. Il Consiglio comunale, nell'ultima seduta, ha bocciato gli storni e le variazioni certificando come la spesa effettuata dall'amministrazione nel 2011 sia stata priva del criterio della trasparenza: e i nostri dubbi, che si sono rivelati fondati, li avevamo manifestati in occasione del voto al bilancio lo scorso dicembre 2010.

Ma come si può addebitare all'opposizione il mancato pagamento delle tredicesime dei dipendenti comunali? Con quale faccia tosta Blundo & Co. accusano l'opposizione, quando sono loro ad aver dimostrato ampia inadeguatezza amministrativa e politica?

E' vero che gli storni e le variazioni che abbiamo bocciato servivano a coprire le spese degli stipendi dei dipendenti comunali: ma come si fa a non programmare tale spesa essendo ampiamente programmabile fino al centesimo?

Siamo di fronte a due scenari: o in sede di bilancio di previsione non si è tenuto conto delle somme in uscita per il personale dipendente del Comune, oppure nel corso dell'anno si sono attinti fondi a capitoli che sono vincolati come, appunto, quelli per il pagamento degli stipendi ai dipendenti. Nel primo caso si certifica l'esistenza di un bilancio fittizio e l'incompetenza gestionale e contabile, oltre che l'inadeguatezza amministrativa, di chi gestisce le casse comunali; nel secondo caso siamo di fronte a quello che da due anni denunciamo, e cioè che questa è un'amministrazione spendacciona e che ha fatto dello spreco il perno della sua azione. Soltanto sotto questa luce si comprende la revoca di alcuni incarichi (non tutti, e certamente non quelli politicamente "di peso"): le revoche di qualche settimana fa servivano giusto per rimediare i soldi necessari a pagare gli stipendi dei dipendenti.

E appaiono ancora più risibili le affermazioni dell'assessore Scala, il quale si è giustificato (in Consiglio e sulla stampa) addebitando alla stabilizzazione degli ex contrattisti le ragioni per cui mancherebbero le risorse per pagare gli stipendi ai dipendenti comunali: ciò attesta, ancora una volta, quanto da noi paventato nei mesi scorsi, e cioè che tutta la procedura di stabilizzazione degli ex contrattisti presenta vistose anomalie, a partire dalla copertura contabile, se corrispondono a verità le dichiarazioni di Scala, e cioè che sono state utilizzate somme destinate ai dipendenti comunali per stabilizzare (in modo iniquo e senza alcun criterio professionale) i lavoratori a tempo determinato.

A Paolo Bonaiuto e alla sua (pseudo) maggioranza dico: in questi due anni avete governato con l'arroganza dei numeri; oggi avete perso i numeri, ma vi è rimasta l'arroganza!

Di fronte a questo colossale fallimento non vi rimane che dimettervi e ridare la parola ai pachinesi.

Un caro saluto a tutti
Roberto Bruno
Categoria:  Comunicati Inserita il: 14-12-2011 14:18:58
Letta: 542 volte Utente: Corrado Modica
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: blundo scala bonaiuto fallimento storni spesa bilancio dipendenti stipendi roberto bruno pd
Segnala Abuso