Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Comunicati


Gli amministratori del sud est siciliano si schierano compatti per tentare la sfida dell'Expo 2015.


Le amministrazioni locali si schierano al fianco delle aziende e guardano lontano per raggiungere una meta comune: l’Expo2015. Ci saranno i sindaci dei Comuni del sud est, gli assessori e altri rappresentanti delle istituzioni locali al convegno “POMODOROVINOPESCE- I gioielli alimentari della Sicilia sud Orientale, tra narrazione e accoglienza” che si svolgerà domani nel Palmento Di Rudinì a Marzamemi. L’evento è organizzato dalla Regione Siciliana dal Comune di Pachino, dal Consorzio di Tutela Igp Pomodoro di Pachino e dal circolo Terramitica, insieme ad altri partner ed associazioni territoriali.

“Si tratta di un’iniziativa lodevole- dice Patrizia Tossani, assessore al Commercio, Agricoltura, Artigianato, Beni Culturali e Protezione Civile-, perché è il tentativo concreto di stimolare il territorio in maniera efficace e lungimirante in vista di un evento importantissimo. Il mio plauso va all’organizzazione e a tutti i partecipanti che hanno afferrato il valore della rete. Spero che sia il primo di una lunga serie di incontri che favoriscala sinergia le aziende del territorio e le attività locali in generale. Occorre puntare infatti a delle azioni concrete che possano portare le nostre eccellenze al di là dei confini locali. Pachino ha tutte le carte per tentare l’impresa se si inserisce in un circuito virtuoso insieme alle altre realtà territoriali. Da soli non si va da nessuna parte”.

“Quando la pianificazione turistica incontra la promozione dell’eccellenza enogastronomica del territorio allora siamo sulla strada giusta- spiega Corrado Bonfanti, sindaco di Noto-. La cosa molto interessante di questa iniziativa, a cui come amministrazione locale dò tutto il mio supporto, è quella di proporre come unitario il territorio e i suoi prodotti. Credo che questa possa essere la carta vincente per una sfida ambiziosa come quella dell’Expo2015, ma più in generale per la promozione del territorio”.

“Bisogna che il team diventi non solo un obiettivo, ma anzitutto un metodo attraverso cui il nostro territorio deve ragionare- rilancia Michele Taccone, primo cittadino di Portopalo di Capo Passero. Abbiamo delle risorse eccellenti e un circuito che potrebbe essere virtuoso, se solo fosse pensato, veicolato e promosso come unitario. Questo deve essere l’obiettivo su cui tutti gli attori, istituzionali ed economici di questo territorio devono scommettersi: ragionare in termini di squadra. L’amministrazione può avere un ruolo importante, ma il passo decisivo devono compierlo in questo senso le imprese. Occorre che ciascuno esca fuori dall’ottica del suo personale settore e che si comprenda come beni culturali, territorio, agricoltura, enogastronomia, artigianato, turismo sono dei vasi comunicanti: l’uno non può decollare senza l’altro. Per questo l’appello è quello di mettersi tutti insieme in vista dell’Expo, ma non solo. In questo caso l’unione è determinante per fare la forza”.
Categoria:  Comunicati Inserita il: 24-01-2014 21:51:53
Letta: 612 volte Utente: Corrado Modica
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: amministrazioni sud est sicilia expo 2015 convegno pomodorovinopesce consorizio igp comune terramitica
Segnala Abuso