Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Comunicati



Nutrire la speranza di poter contribuire al miglioramento della propria città, credo sia il carburante di chi, con dedizione, fa politica attiva sul territorio. Sono convinto che sia questo a motivare il neo assessore Cirinnà, già attivo nel promuovere progetti di rete tra le associazioni. Inoltre, sfilando per la legalità come cittadino, l’assessore ha dato un segnale importante in una città assuefatta all’illegalità. Tutto ciò, però, contrasta fortemente con la scelta compiuta a monte da Toni Cirinnà, che è quella di partecipare ad una giunta che in questi anni non ha lavorato bene per la città ed è stata delegittimata da arresti, avvisi di garanzia, moniti della Corte dei Conti e della Prefettura, a causa della scellerata politica finanziaria. Oggi le casse comunali sono svuotate e la città è allo stremo. Toni Cirinnà non sapeva queste cose quando ha accettato l’incarico? Forse le buone intenzioni del neo assessore sono un tentativo di ricostruire i ponti con un elettorato stanco di questo Sindaco e dei suoi seguaci?

Il Coordinatore dei Giovani Democratici di Pachino

Vitaliano Dilorenzo
Categoria:  Comunicati Inserita il: 01-05-2013 22:39:11
Letta: 728 volte Utente: Corrado Modica
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: politica territorio cirinnà progetti legalità giunta corte dei conti avvisi di garanzia
Segnala Abuso