Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Segnalazioni



La Sicilia, con le sue peculiarità storiche, geografiche ed economico-sociali, si presenta come un interessante case study delle lotte del secondo dopoguerra e del legame fra questo ciclo di agitazioni e la rinascita del movimento sindacale. Sin dai mesi dell’occupazione alleata si apre infatti una lunga stagione di conflitti sociali contro la miseria, la disoccupazione e il carovita. Accanto ai contadini in lotta per l’applicazione dei «decreti Gullo» si scopre anche una vasta schiera di altre categorie lavoratrici (edili, minatori, braccianti) che diventano presto protagoniste di un’ampia mobilitazione. A ciò fa da contrappeso la dimensione antisindacale della violenza mafiosa e della repressione poliziesca, a cui il sindacato risponde a livello locale con la costruzione capillare delle proprie strutture e con la formazione dei dirigenti. È fra queste figure che si compie l’alfabetizzazione alla politica, ai diritti e alla democrazia dei lavoratori siciliani, all’interno della prospettiva politico-sindacale offerta dalla Cgil a livello nazionale.

L'AUTORE
Roberto Bruno
, laureato in storia contemporanea (Bologna), si è addottorato con una tesi sui modelli sindacali nella storia d’Italia (Catania). Borsista biennale della Scuola Superiore di Studi di Storia Contemporanea presso l’INSMLI (Milano), si occupa di temi sindacali e di storia della Sicilia in età contemporanea. Collabora attualmente con la cattedra di storia presso l’Università degli Studi di Catania.

http://www.edizioniesi.it/dettagli_...
Categoria:  Segnalazioni Inserita il: 07-11-2011 14:22:15
Letta: 569 volte Utente: Corrado Modica
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: sicilia lotte movimento sindacale miseria disoccupazione decreti gullo mobilitazione sindacato cgil roberto bruno
Segnala Abuso