Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

in
Utente Password
  News Utenti

Comunicati



PACHINO - L’ultimo comunicato che abbiamo scritto è datato 23 luglio e il motivo di questo lungo silenzio è motivato dall’osservazione degli eventi politici che si sono succeduti fino ad ora e che oggi meritano un commento da parte di CambiaMenti.

Intanto notiamo che quest’amministrazione del tutto inefficace, ha dimostrato tutta la sua pochezza ricorrendo, nella migliore tradizione pachinese, al famoso rimpasto lungo quasi un mese. L’ennesima ripartizione di poltrone per calmare i mal di pancia della maggioranza, ha avuto finalmente termine e oggi sono tutti soddisfatti; le ragioni del rimpasto? Unicamente legate a poltrone come il comunicato ufficiale recita a nome di Bruno:”…cercando di tenere presente l’indicazione emersa dalla verifica di maggioranza e cioè di una più stretta adesione tra le componenti consiliari e la composizione dell’esecutivo…” Ma che vuol dire? Il solito politichese, insomma.

Un rimpasto dovrebbe nascere dall’ammissione trasparente che la giunta precedente non è stata capace di fare il proprio lavoro come è dimostrato, ad esempio, dall’incapacità di produrre un documento di valutazione del bilancio con chiusura dell’anno 2014 e previsione dei costi dell’anno 2015, in tempi rapidi (ancora lo stiamo attendendo); dall’incapacità di dare risposte concrete agli agricoltori colpiti dalla nevicata di capodanno; dall’incapacità di mettere mano in modo prioritario, strutturale e programmatico alla stagione turistica 2015 a Marzamemi, Granelli e Costa dell'Ambra; dall’incapacità dimostrata nella gestione della vicenda Busso-Dusty (Pachino ha passato tre giorni sommersa da un mare di rifiuti senza considerare i disagi procurati agli operatori ecologici); dall’incapacità di scrivere un bando sulla raccolta differenziata realistico e misurabile; dall’incapacità di definire le priorità reali nel piano delle grandi opere; dall’incapacità di programmazione degli eventi estivi in tempi antecedenti all’estate (non è possibile leggere di una determina sull’estate pachinese 2015 a estate pachinese già abbondantemente in corso).
Questi (e altri che per motivi di brevità non citiamo; ad es.: l'occupazione abusiva di suolo pubblico, n.d.r.) sono elementi politici di cui non si fa cenno nelle motivazioni del rimpasto; il tutto viene semplicemente derubricato a “…adesione tra le componenti consiliari e la composizione dell’esecutivo…”

Chiediamo a Roberto Bruno e alla sua coalizione di ripensare fortemente al loro modo di agire per la nostra città, perché se continuano così non faranno mai riemergere Pachino dal fossato in cui questa e le amministrazioni precedenti l’hanno buttata.

Vorremmo invece chiudere ribadendo che CambiaMenti rimane ancora più saldamente una voce forte, coerente ed efficace sin da quando il movimento è stato fondato.

Abbiamo dimostrato e lo faremo ancora, che siamo avulsi dai giochetti politici, che stiamo rispettando il mandato di essere fermi oppositori sui contenuti, ma disponibili a fare delle controproposte e infine che possiamo essere il punto di riferimento della futura classe dirigente di Pachino.

Lasciatecelo dire ai gufi del PD e delle altre coalizioni farsa: finché ci saremo noi non ingabbierete Pachino nella facile demagogia e nei trucchetti da vecchissima politica. Oggi conta di più il fare che l’apparire, di cui invece, a tutti i livelli, siete maestri.
Categoria:  Comunicati Inserita il: 15-08-2015 21:38:01
Letta: 410 volte Utente: Corrado Modica
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: cambiamenti amministrazione ripartizione poltrone giunta maggioranza rimpasto esecutivo bruno
Segnala Abuso