Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

 in  
Utente Password
  News dai giornali

Cronaca


Un dono alla comunità di Portopalo


Un dono alla comunità di PortopaloPORTOPALO - Ieri mattina, nell'area delle «Anime Sante», c'è stata la cerimonia di posa della prima pietra per la costruzione della seconda parrocchia dedicata alla Madonna greca Eleusa: la Vergine che viene dal Mare. Una giornata destinata a rimanere nella storia di Portopalo.
Pubblico delle grandi occasioni: autorità civili, militari e religiose a partire dal vescovo di Noto, Antonio Staglianò, accompagnato dal vicario generale, dall'economo e dal vicario foraneo della Diocesi. Presente anche don Vito Nardin, padre generale dei "Rosminiani".
Tanta l'emozione per questa giornata particolare.

Il sindaco, Michele Taccone, ha messo in evidenza, in un intervento rotto da una sincera commozione, i sacrifici fatti dall'inizio degli anni duemila per arrivare all'avvio dei lavori. «Ringrazio monsignor Staglianò - ha affermato il sindaco - per il grande segnale di affetto, vicinanza ed attenzione che ci ha dato a più riprese. E' un momento che consegniamo alla storia del nostro territorio». Applausi hanno sottolineato i passaggi dell'intervento del primo cittadino. Incisive le parole del vescovo che ha rivolto parole di grande stima al sindaco e all'amministrazione. «Porto in questa chiesa tutto ciò di bene che ho - ha detto monsignor Staglianò - ed uno dei miei beni spirituali e mistici è riferito a questa immagine bellissima e dolcissima della Madonna greca venerata a Isola di Capo Rizzuto, il mio paese d'origine. Sono cresciuto umanamente e cristianamente con questa immagine, perciò pensavo di consegnarla come un dono alla comunità di Portopalo». Da Isola Capo Rizzuto è giunto un gruppo di fedeli, guidato da don Edoardo Scordio. «Sono i primi passi di un gemellaggio, - ha sottolineato il vescovo - che può portare soltanto del bene». La nuova parrocchia sorgerà nei pressi della Pizzuta. Conclusione dei lavori tra meno di 400 giorni. Costo previsto circa 2 milioni di euro, somma stanziata dalla Conferenza episcopale italiana per venire incontro alle esigenze di Portopalo.

Salvatore Marziano
Categoria:  Cronaca Inserita il: 01-06-2013
Letta: 722 volte Fonte: LaSicilia.it
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: portopalo anime sante parroccia madonna eleusa vergine mare staglianò taccone