Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

 in  
Utente Password
  News dai giornali

Politica


Tossani: «Il Comune ha già liquidato quello che doveva»


Tossani: «Il Comune ha già liquidato quello che doveva»PACHINO - «Dai riscontri avuti dagli uffici preposti, emerge un dato: il Comune ha liquidato quello che doveva ai sensi del capitolato d'appalto per la raccolta dei rifiuti solidi urbani». Ad affermarlo è l'assessore all'Ecologia Patrizia Tossani che torna sull'annosa vicenda riguardante il settore della nettezza urbana, mentre in città si sta tornando lentamente alla normalità dopo due giorni di sciopero degli operai della ditta che cura il servizio. «Ho verificato, attraverso le carte che mi sono arrivate dagli uffici comunali, - aggiunge Patrizia Tossani - che il Comune, dal gennaio 2010, ha versato alla ditta come canone circa sette milioni e 200 mila euro. Se ci sono altre fatture insolute, dovremo verificare di cosa si tratta, punto per punto». L'assessore ha sottolineato l'impegno dei dipendenti della ditta che cura il servizio di raccolta rifiuti a Pachino.

«Nulla da eccepire alla grande maggioranza degli operai, - prosegue l'assessore all'ecologia - ricordando l'impegno nostro a stretto contatto con il dirigente del commissariato di polizia, che insieme a noi segue da tanto tempo questa vertenza». Nel frattempo, i dipendenti comunali si avviano ad accumulare ulteriori spettanze attese dal Comune. Non si esclude, in vista della scadenza dell'appalto, una battaglia a colpi di carta bollata tra il Comune e la ditta che svolge il servizio e che avrebbe ben altri numeri e altri crediti da vantare per servizi resi, ed opportunamente fatturati, all'interno del territorio pachinese. La crisi di liquidità delle casse municipali sembra ormai un dato costante che, nel tempo, potrebbe allargare ulteriormente l'attesa, già intollerabile, dei dipendenti municipali circa la corresponsione delle loro spettanze mensili. Dicembre, tredicesima e gennaio sono già state inserite alla voce arretrati mentre l'ispettore incaricato dalla Regione prosegue il suo lavoro di audit, avendo acquisito mandati ed atti ufficiali relativi ai pagamenti, visionando tutto il materiale ritenuto necessario per portare a termine l'ispezione.

SER. TAC.
Categoria:  Politica Inserita il: 14-02-2013
Letta: 702 volte Fonte: LaSicilia.it
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: raccolta rifiuti tossani nettezza urbana sciopero operai dpendenti spettanze casse liquidità