Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

 in  
Utente Password
  News dai giornali

Politica


SEL Pachino: «Città sempre più a fondo disattesi i veri problemi»


SEL Pachino: «Città sempre più a fondo disattesi i veri problemi»PACHINO - Da Sinistra Ecologia e Libertà arriva un nuovo affondo nei confronti del sindaco e della sua maggioranza. «E' molto triste assistere alle diatribe dei consigliere comunali di maggioranza che si accusano tra loro, parlando degli incarichi ricevuti, chi più chi meno. Pachino va sempre più verso il degrado e non vengono presi neanche in considerazione i veri problemi». Andrea Iacono e Roberto Arangio, coordinatore giovanile e segretario cittadino di Sinistra Ecologia e Libertà, muovono nuove critiche al sindaco e alla maggioranza che amministra il comune pachinese. «Nella stagione estiva, - affermano Iacono e Arangio - dove Pachino, che aspira ad essere un punto di riferimento per i turisti, dovrebbe sfoggiare il massimo splendore, vediamo discariche abusive di amianto moltiplicarsi di giorno in giorno. Chiederemo quanti reati ambientali i vigili urbani sono riusciti a rilevare, così magari avremo un indice per misurare l'impegno messo dal comune nel contrasto di questo problema».
L'attenzione resta puntata sugli incarichi, come avviene ormai da lungo tempo. «Sono stati spesi tanti soldi in incarichi però i dipendenti comunale non vengono pagati e non si riuscivano a trovare i soldi per mantenere il Festival del cinema di frontiera, orgoglio della nostra città, costretto quindi a slittare a Settembre, alla fine della stagione estiva. - aggiungono i vertici locali di Sel - Tutto questo è un paradosso. Sel vuole reagire e dimostrare che non tutti stanno a guardare. Partiremo con un'assemblea - concludono Andrea Iacono e Roberto Arangio - dove inviteremo soggetti politici, e non solo, con cui si potrà intraprendere un percorso di vero cambiamento».

Intanto, è di pochi giorni fa la nomina di un esperto per le attività inerenti l'Ecomuseo del Mediterraneo. Il sindaco ha incaricato, con propria determina, Guido Rabito nel ruolo di consulente museale per l'organizzazione del museo Rudinì e per tutte le attività inerenti al recupero di reperti da esporre al museo per renderli fruibili a tutta la collettività. L'incarico avrà durata da agosto a fine dicembre 2012, con possibilità di rinnovo in relazione alle esigenze municipali. Il compenso mensile sarà di 500 euro. L'incaricato dovrà fornire il resoconto dell'attività svolta attraverso una dettagliata relazione che dovrà essere approvata dal responsabile del III settore. La somma complessiva dieuro 2.500, per far fronte al presente atto, trova copertura finanziaria nel capitolo denominato «Spese per collaborazione esterne di alto contenuto professionale». Tra le motivazioni addotte dal sindaco in determina viene evidenziata la mancanza di una figura professionale di promoter e referente per il funzionamento ottimale della struttura, «nel rispetto dei principi di economicità, efficienza e buon andamento della Pubblica Amministrazione», come si evince dall'atto sindacale.

SER. TAC.
Categoria:  Politica Inserita il: 21-07-2012
Letta: 697 volte Fonte: LaSicilia.it
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: sel sinistra ecologia libertà andrea iacono roberto arangio incarichi degrado turisti dipendenti festival cinema