Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

 in  
Utente Password
  News dai giornali

Cultura e Spettacolo


Se la memoria si fa storia. Duecento metri di storie e di storia


Se la memoria si fa storia. Duecento metri di storie e di storiaIl fascino del «basalatu» di Pachino è unico, suscitando sempre il ricordo di chi lo ha calpestato. Quei duecento metri di strada al centro della cittadina siracusana, dagli anni Quaranta del secolo scorso, hanno conquistato, formato, curato, divertito ma soprattutto hanno fatto vivere, crescere e sognare decine di migliaia di pachinesi. Ora il sessantacinquenne Pippo Bufardeci squarciando e quasi accarezzando i suoi ricordi e quelli dei suoi compaesani li ha consegnati alla letteratura. Li ha realizzati, in uno stile narrativo semplice, evidenziando tutte le sfaccettature umane, sentimentali, emotive della memoria che con i particolari si è fatta storia, storia di uno spaccato di vita, storia di un mondo e dei suoi personaggi-protagonisti che hanno saputo lasciare una traccia nella comunità poi seguita da Bufardeci. Nella gremita sala del Privitera, la docente Beatrice Mauceri ha presentato il volume di Pippo Bufardeci

«Se la memoria si fa storia», edito da Fratantonio, mentre Assunta Rizza, presidente della cooperativa Leonardo di Pachino, si è soffermata su Maruzza, personaggio tipico e figura umana che andrebbe riscoperta e questo volume è anche certamente un passo deciso in questo senso. Prima della conclusione di Pippo Bufardeci, il relatore ufficiale Corrado Di Pietro ha detto tra l'altro: «L'autore ha saputo riscoprire il passato di Pachino accompagnando il lettore, tra memoria, testimonianze e documenti, ad immergersi dentro la vita familiare e sociale di una Pachino che non c'è più: dal "basalatu" alle preghiere delle nonne, dai giochi ai "zitagghi", dalla politica alle tradizioni popolari e religiose, dai vigneti al cinema e alla televisione». Un crescendo conoscitivo di costumi, personaggi e fatti della Pachino di ieri che tanta parte ha nella Pachino di oggi.

Giuseppe Aloisio
Categoria:  Cultura e Spettacolo Inserita il: 29-02-2012
Letta: 1151 volte Fonte: LaSicilia.it
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: storia basalatu pachino pachinesi pippo bufardeci letteratura ricordi assunta rizza corrado di pietro tradizioni