Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

 in  
Utente Password
  News dai giornali

Politica


Riflettori accesi sui conti pubblici del Comune


Riflettori accesi sui conti pubblici del ComunePACHINO - Non sarà discusso prima del primo luglio l'approvazione dei conti pubblici del Comune. Il presidente del civico consesso ha infatti convocato l'assise proprio per il primo luglio alle 20,30 per approvare il rendiconto di gestione 2012. Si tratta di un atto che arriva con ampio ritardo rispetto a quelli che dovrebbero essere i tempi ordinari. Il consuntivo è peraltro uno degli adempimenti più importanti del bilancio poiché si fa il punto su ciò che è effettivamente entrato e sulle uscite che l'ente ha dovuto affrontare. Mentre, infatti, il bilancio di previsione si limita a fare una analisi di quelle che dovrebbero essere le entrate, programmando le uscite in maniera bilanciata alle entrate, il consuntivo mette a nudo eventuali criticità e se ci sono state delle mancate corrispondenze.

Il primo cittadino Paolo Bonaiuto, già nella scorsa seduta consiliare, ha anticipato che, per la prima volta dopo mesi di deficit, il bilancio pachinese chiuderà in attivo, con un avanzo di bilancio e dunque entrate superiore ad uscite. Anche la giunta municipale inoltre, ha ridotto l'incremento di anticipazione di cassa che aveva inizialmente chiesto, portandola da tre a due milioni di euro. Una manovra, questa dettata dal fatto che la Bcc di Pachino che funge da tesoreria comunale, nelle settimane scorse ha concesso una cifra inferiore all'ente comunale, rispetto a quella originariamente chiesta per pagare i debiti accumulati anche con il personale dipendente. Sul fronte strettamente politico, a tenere banco è anche l'ipotesi di sfiducia al primo cittadino. La mozione dovrebbe essere proposta da una fronda interna alla maggioranza che al momento nega qualsiasi manovra sovversiva anche se i bene informati danno per certo che qualcosa in pentola bolle. Sul fronte dell'opposizione la disponibilità a votare una mozione di sfiducia c'è, soprattutto se a presentarla sarebbero consiglieri di maggioranza, certificando così lo sfascio interno alla compagine di governo.

Salvatore Marziano
Categoria:  Politica Inserita il: 20-06-2013
Letta: 863 volte Fonte: LaSicilia.it
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: conti pubblici rendiconto gestione bilancio bonaiuto deficit mozione sfiducia