Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

 in  
Utente Password
  News dai giornali

Cronaca


La crisi punge: tasche vuote e caccia alle offerte


La crisi punge: tasche vuote e caccia alle offertePORTOPALO - In tempi di crisi la contrazione dei consumi si registra anche nei generi alimentari e nell'acquisto di pizze da asporto. Con le tasche quasi vuote, per gli effetti dell'ultima manovra economica, anche a Portopalo tante famiglie stringono la cinghia.
Le caratteristiche dell'economia locale, oltretutto, rendono le cose ancora più complicate. In inverno, infatti, i giorni di lavoro si assottigliano drasticamente per tanti pescatori e con esse calano vertiginosamente le entrate.

E se gli operatori della pesca piangono, quelli dell'agricoltura non ridono. Anzi. Le pizzerie che effettuano servizio da asporto e a domicilio registrano ordinazioni in discesa, persino nei fine settimana e per l'effettuazione della spesa di generi alimentari per tante famiglie è d'obbligo l'attenzione verso le offerte. «Siamo arrivati al punto che per la spesa - afferma un cittadino portopalese - giriamo almeno quattro punti vendita per cercare di prendere quante più offerte possibili». Ci sono locali che s'inventano «arrusti e mangia» a prezzi modici, pur di attirare clienti. Sono tempi, insomma, in cui il risparmio non è più la caratteristiche per gente virtuosa ma necessità generalizzata per non uscire fuori dal budget, sempre più risicato, di tante famiglie e i conti correnti, spesso, arrivano al rosso.

SER.TAC.
Categoria:  Cronaca Inserita il: 21-12-2011
Letta: 1015 volte Fonte: LaSicilia.it
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: crisi consumi generi alimentari pizze tasche economia lavoro pescatori pesca agricoltura conti correnti budget