Pachino Globale - Blog Sociale di informazione partecipata - Notizie, Foto, Video - Comunità Web

Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

 in  
Utente Password
  News dai giornali

Cronaca


Il Cga di Palermo blocca l'avvio dei lavori del pontile del porto Balala di Marzamemi


Il Cga di Palermo blocca l'avvio dei lavori del pontile del porto Balala di MarzamemiMARZAMEMI - Nuovo round giudiziario per il pontile della discordia del porto Balata di Marzamemi. Il sindaco Paolo Bonaiuto ha reso noto che il Cga di Palermo ha accolto le richieste del Comune revocando la decisione del Tar di Catania che aveva negato la sospensiva dando, di fatto il via libera, alla messa in funzione del pontile. A spiegare i passaggi della decisione del Cga sono stati il segretario generale del Comune, Lucia Minniti, e l'avvocato Giuseppe Gennaro che ha difeso l'amministrazione di fronte al consiglio di giustizia amministrativa. «L'accordo posto tra la Soprintendenza e la Mariservice, società proprietaria del pontile, è stato dichiarato inefficace, - ha affermato la Minniti - così come inefficace è stata dichiarata la variante al progetto per la prosecuzione dei lavori». A riferire sui passaggi giudiziari è stato poi l'avvocato Gennaro che ha affermato: «Inizialmente il diniego alla Mariservice per la edificazione del pontile alla Balata, fu dato dalla Soprintendenza in Siracusa poiché la struttura era edificata di zone vincolate.

Pur essendo il diniego legittimo, - ha continuato Gennaro - le forme non erano state rispettate alla lettera, per cui il Tar concesse la sospensiva alla Mariservice addebitando le spese all'ente di tutela del territorio. Successivamente tra la Mariservice e la Soprintendenza di Siracusa si trovò un accordo per cui le autorizzazioni venivano concesse a condizione di alcune varianti al progetto. Tale accordo è stato a sua volta impugnato dal comune al Tar poiché sono in gioco beni demaniali e dunque diritti indisponibili che non possono essere oggetto di transazioni o accordi. Tali eccezioni e motivazioni sono state respinte dal Tar che non ha concesso la sospensiva. Appellata la decisione al Consiglio di giustizia amministrativa, il Cga ci ha dato ragione, motivo per cui ora l'iter del pontile è sospeso in attesa della decisione nel merito della questione». A salutare positivamente lo stop all'entrata in funzione del pontile è stato anche l'assessore Chiavato che ha sottolineato l'impegno di Forza del Sud che ha sempre difeso il territorio e lo scenario magico del porticciolo Balata. Nota positiva anche dal deputato regionale Mpa, Pippo Gennuso, che, assieme al primo cittadino, si è adoperato al fine di verificare la regolarità dell'iter amministrativo seguito per la realizzazione dell'opera.

Salvatore Marziano
Categoria:  Cronaca Inserita il: 29-10-2011
Letta: 772 volte Fonte: LaSicilia.it
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: pontile porto balata marzamemi bonaiuto cga palermo revoca tar lucia minniti giuseppe genanro mariservice