Home  Notizie  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Web Directory  Meteo                Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Netiquette Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci
Consulta il guestbook Firma il guestbook

 Cerca: in  
  Utente:   Password:  
  Commenti

Riti satanici al castello Tafuri


Leggi la notizia      Aggiungi il tuo commento

Ci sono attualmente N° 1 commenti per questa notizia

I commenti sono di proprietà dei legittimi autori,
che ne sono anche responsabili.

 Rosario Spinello ha scritto:25-04-2008 01:35:11
Rosario Spinellola mia foto, anno 08Il castello dei Bruno di Belmonte

La storia del castello, oggi di proprietà Tafuri, voluto dalla famiglia Bruno di Belmonte inizia nel 1936.
Quando viene incaricato per la progettazione un architetto di Firenze...La costruzione viene eseguita da maestanze locali..
Lo stile archiettonico è inequivocabile del liberty siciliano di derivazione palermitana e ispicese...

Dove spicca la costruzione del palazzo dei Bruno di Belmonte oggi sede del comune e Ispica, per mano del massimo esponente del Liberty siciliano e di altre costruzioni in stile sparse per le provincie di Siracusa e Ragusa...
Tanto che costruzioni dello stesso periodo si situano fino alle porte di Modica con la residenza di Luigi Bruno di Belmonte...
Il castello non venne mai abitato dalla famigia Bruno di Belmonte poichè era unaa residenza esistiva progettata molto probabilmente per lo svago della famigia dei Bruno...-

Ma forse potrebbe anche esseci l'idea che la struttura venne cosruita per avviare una attività turistica e commerciale..

I bruno di Belmonte erano quattro i figli del capostipite Pietro i cugini in perenne scommessa e competizione e gara tra di loro.... nel periodo estivo si ritrovavano alla casa della tonnara...come riporta Luigi in un suo romanzo...Fundroye....

Il castello nasce dunque dalle fortune milionarie che Pietro Bruno di Belmonte seppe cogliere attivando una Tonnara...
Si può parlare di una proprie e vera epoca di massimo splendore alle attività della tonnara che sono bene documentate....nella storia...

Con il progressivo andamento della economia locale e con la rottura della mezzadria e la vendita delle proprietà terriere e il progressivo calo fino all'esaurimento della attività della tonnara la famiglia Belmonte comincia a vendere le sue proprietà...terriere ed edilizie

Intorno alla metà degli anni sessanta la famiglia Bruno di Belmonte, con esclusivo mandato a mediare e tutte le sue vendite un sensale di nome Andrea Russo: vende al Farmacista Gaetano Tafuri di pachino il castello...

La struttura che era nel frattempo sta arredata di tutto punto..con stanze funzionali e abitabili venne per un certo periodo usata dal Farmacista come sua residenza estiva...

Per la cronaca il castello ospitò l'equipe dell'architetto Ricci nel 1966 per la stesura del primo Piano Regolatore della storia di Pachino..

Successivamente il castello venne dato in concessione come locale per serate da ballo
Come sala da ballo e per l'organizzazione di serate danzanti fino agli inizi dalla metà degli anni novantanta quando la struttura venne gestita come Hotel a quattro stelle ed inserito in un circuito di un certo livello come club e per diversi anni a funzionato abbastanza bene...
Il tutto per opera di un impresario siracusano...

In questo luogo c'è molta memoria di indimenticabili serate da ballo passate da moltissimi pachinesi e portopalesi..Storie consumante,matrimoni realizzati, serate danzanti, capodanni, feste di carnevale e qualt'altro...Un luogo che è nella stora e nella memoria di tutti i cittadini di una certa età...

Oggi assistere a questo degrado è veramente insopportabile...
Si parla tanto di beni culturali e la pubblica opinione e la politica faccia sua una proposta per fare in modo che il castello Tafuri venga aquistito alla collettività attraverso l'intervento motivato e un progretto di riettivazione...

Se il castello tafuri è un bene culturale e ambientale i comuni possono attivare la procedura della legge 80 per fare richiasta alla regione per il finanziamento...

Sarebbe opportuno che, insomma, la vicenda del castello Tafuri: da punto di degrado e pericolo per il ragazzi, come detto nell'articolo da Padre Palacino, che giustamente lancia l'allarme per fare in modo di porre l'attenzione su questo luogo...ritornasse ad essere luogo principe del turismo...locale...

Una sala convegni, un albergo. un ristorante, c'è molta materia per potre utilizzare i ragazzi che si diplomano nella scuola di viale Toronto per riattaivare una struttura che è una perla della nostro territorio...

Il castello, diciamocelo, è una architettura molto importante a livello simbolico locale e lo sfruttamento dell'immagine di questa struttura potrebbe essere utilizzata come volano per dare lustro e richezza a questo territorio...

Concedo, bonariamente, ai politici locali la possibilità di fare propria la mia proposta per rendere realizzabile l' idea...
Per fare in modo, attraverso i finanziamenti che verranno dalla Ue fino al 2013, di fare qualcosa di serio per il recupero di questa struttura...alla collettività....

L'iniziativa potrebbe essere supportata congiuntamente dai due comuni di Pachino e di Portopalo..ma meglio se inserita in una riproposizione di un progetto in stile ecomuseo del mediterraneo....
Il tutto in una ottica di sensibile partecipazione alla vita politica e sociale di questo territorio...

saluti alberghieri, Spiros
Segnala Abuso