Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

 in  
Utente Password
  News dai giornali

Politica


Blundo: «Si voti il bilancio entro il 31»


Blundo: «Si voti il bilancio entro il 31»PACHINO - I consiglieri comunali di maggioranza firmano un documento da inviare al presidente del Consiglio comunale e all'assessorato agli Enti locali della Regione per sollecitare la presidenza del civico consesso a mettere all'ordine del giorno la discussione e l'approvazione del bilancio comunale che va approvato entro il 31 ottobre. A spiegare la strategia dei consiglieri di maggioranza è il capogruppo di Rinascita di Pachino, Salvatore Blundo. «Non vorremmo che il presidente del Consiglio comunale, così preciso e rigido nell'applicazione del regolamento consiliare, dimenticasse questa importante scadenza che rischia di pregiudicare lo stesso Consiglio comunale soggetto a scioglimento qualora il bilancio non venisse approvato nei termini». «Tuttavia - ha continuato Blundo - non si può non notare una grande confusione sull'argomento. Il presidente Rabito ha infatti convocato il Consiglio comunale per questa sera alle 20 in seduta di prosecuzione con lo stesso odg dello scorso 9 ottobre. Poi è stata convocata un'altra seduta consiliare per la discussione della mozione di sfiducia al sindaco per giorno 30 ottobre, un solo giorno precedente la data ultima per l'approvazione del bilancio, senza che, peraltro, sia stato previsto alcun esame del bilancio».

«Mi chiedo - ha continuato Blundo - come farà il presidente Rabito a fare rispettare i termini per l'approvazione dei conti pubblici, soprattutto nel caso in cui gli argomenti previsti nelle sedute da lui convocate e precedenti a quelle del bilancio, non fossero esauriti». Ma la maggioranza punta il dito anche su un'altra questione. «Rabito ha messo in discussione la mozione di sfiducia al sindaco, - ha continuato Blundo -, convocando il Consiglio ai sensi dello statuto comunale che non è aggiornato alla nuova legge che prevede un quorum più alto per la sfiducia del primo cittadino, la stessa legge che egli ritiene vada applicata nel suo caso. È evidente l'utilizzo di due pesi e due misure sulla vicenda, visto che per sé si ritiene di applicare la nuova normativa, mentre per il sindaco si applica la vecchia e si è portato in Consiglio una mozione senza prima aggiornare lo statuto». Sul fronte strettamente amministrativo, si registra ancora una fumata nera in ordine al rinnovo dei dirigenti. Unica investitura fatta dal sindaco è quella del nuovo capo dell'Ufficio tecnico. Si tratta di un professionista esterno all'ente, l'ing. Roberto Diaria, dirigente dell'Ufficio tecnico del Comune di Noto e che per tre mesi svolgerà le funzioni di dirigente del settore Lavori pubblici del Comune di Pachino. «Si tratta di una nomina a scavalco - ha affermato il sindaco Bonaiuto -, fatta per evitare la paralisi all'Ufficio tecnico e garantire la continuità del servizio, atteso che il dirigente in carica ha avuto dei problemi di salute».

Salvatore Marziano
Categoria:  Politica Inserita il: 18-10-2012
Letta: 691 volte Fonte: LaSicilia.it
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: bilancio maggioranza documento enti locali presidenza consiglio comunale rinascita blundo rabito sfiducia sindaco