Pachino Globale - Blog Sociale di informazione partecipata - Notizie, Foto, Video - Comunità Web

Home  News Utenti  Foto Utenti  Video Utenti  Notizie dai giornali  Blogga  Account  Contatti 
Inserisci News Inserisci Foto Inserisci Video
Registrati Recupera i tuoi dati Crea/Aggiorna profilo Privacy Condizioni d'uso Utenti
Siti Registrati Registra un sito Supportaci

 in  
Utente Password
  News dai giornali

Ambiente


Amianto, i carabinieri in Comune per acquisire altri documenti


Amianto, i carabinieri in Comune per acquisire altri documentiPACHINO - Nuovo blitz al Comune di Pachino. ieri sono stati i Carabinieri in servizio presso la Procura del Tribunale di Siracusa ad acquisire - su mandato dei magistrati inquirenti - documenti relativi alla presenza di agenti inquinanti nel territorio. Acquisite pure pratiche relative alla pulizia straordinaria commissionata dall'ente per la rimozione e lo stoccaggio di pannelli di Eternit. La conferma della visita dei militari della procura è stata data dallo stesso sindaco Bonaiuto che ha spiegato che la bonifica sotto esame «è piuttosto datata nel tempo. Questi stessi incartamenti, peraltro, sono stati già oggetto di acquisizione da parte della Guardia di finanza». Il personale comunale ha messo a disposizione dell'autorità inquirente quanto richiesto. Quello della pulizia del territorio e dell'inquinamento di materiali tossici è sempre un argomento piuttosto spinoso per le amministrazioni locali, legato anche alle modalità con cui le bonifiche vengono compiute.

«Si tratta di un argomento delicato, - ha affermato Bonaiuto - che ci vede costantemente impegnati nella pulizia del territorio che però, puntualmente, viene sfregiato con l'abbandono selvaggio di materiali inquinanti o materiali di risulta». «Purtroppo spesso tra gli inerti si trovano anche pezzi di Eternit e rifiuti tossici: e per il loro recupero servono interventi sofisticati». «Sullo stoccaggio in discarica, poi sarà la ditta incaricata a occuparsi della neutralizzazione della tossicità. All'ente committente sarà poi presentata apposita fattura». In passato alcune associazioni hanno messo in dubbio la correttezza dell'operato di alcune ditte e soprattutto la reale utilità delle procedure per la pulizia del territorio. Probabilmente da qui sono nate delle attività di indagine per fare chiarezza. Nei mesi scorsi inoltre l'amianto fu trovato in grande quantità nella discarica chiusa di Coste Sant'Ippolito che fu posta sotto sequestro.

Salvatore Marziano
Categoria:  Ambiente Inserita il: 20-09-2012
Letta: 901 volte Fonte: LaSicilia.it
Commenti: 0  Commenta questa notizia 
Chiavi: amianto carabinieri comune blitz inquinanti territorio bonifica bonaiuto pulizia eternit discarica